La storia di Matilde Serao 5° puntata

… Il giornale “Il Mattino” fu ingoiato dallo scandalo dell’amministrazione Sulmonte, Scarfoglio fu accusato di corruzione, viveva al di sopra delle sue possibilità e questo fatto non passò inosservato “… sicuramente per mantenere quel tenore di vita avrà ricevuto dei soldi in cambio di favori…”, era ciò che si diceva di lui, ma Scarfoglio non si fece intimorire da questa accusaò. Anche Matilde fu risucchiata nel vortice delle accuse, ella fu accusata di ricevere dei soldi in cambio di raccomandazioni usate poi per dei posti di lavoro. Scarfoglio difese Matilde, prese la palla al balzo solo per un doppio fine, quello di umiliare la moglie e di salvare la sua reputazione, queste furono le sue parole – “«Crede il Saredo sul serio che Matilde Serao si sia fatta pagare 200 lire da una guardia municipale per una raccomandazione ad un assessore? No, egli sa che le sarebbe bastato un articolo al “Figarò”, per risparmiarsi quest’avvilimento! E crede che abbia venduto a un suonatore di clarinetto per 2.000 lire un impegno problematico? No. Egli sa che dieci giornali di quelli che con più acre ingenerosità gli han fatto coro, gliene offrono di più per un piccolo romanzo, opera di poche notti!
Egli dunque ha operato in piena ed assoluta malafede, e non ha tratto in questo tranello la moglie, se non perché sapeva che non bastava ferire il marito per uccidere il giornale. Le scuderie della signora Serao si riducono ad una vecchia carriola per ripararsi dalla pioggia, in un paese dove non c’è in piazza una carrozza chiusa, e ad un cavallo dell’Apocalisse: carrozza e cavallo valgono l’una e nell’altro 500 lire, e che ella ha avuto anche prima della fondazione del Mattino. I miei attellages sono costituiti da una vettura automobile acquistata due anni e otto mesi fa per 5.960 franchi, imballaggi ed accessori inclusi. Che la Signora Serao non si sia mai rovinata in toilettes, che non abbia mai avuto un gioiello, sono cose di notorietà europea. » ” In pochi mesi la firma di Matilde scomparve dalle pagine del “Il Mattino” rimase con soli dodicimila lire tra il 1903 e il 1904. La Serao è a tutti gli diventò una disoccupata…

La storia di Matilde Serao la trovate cliccando questo link: Matilde Serao

Emanuela Genta