La storia di Eduardo De Filippo 2°puntata

…Lui e il fratello Peppino crescono nell’ ambiente teatrale napoletano, ed insieme avranno modo di recitare fin da bambini, con qualche apparizione in palcoscenico, discorso diverso per la sorella Titina che già agli inizi del 1910 avrà un posto nella compagnia di Vincenzo Scarpetta (figlio legittimo di Eduardo padre). Siamo nell’anno 1912 e i De Filippo cambiamo casa, si spostano in via dei Mille, Eduardo e Peppino andranno a studiare al collegio Chierchia che si trova in un altro quartiere di Napoli, Foria. Ritroviamo nei primi anni adolescenziali, un Eduardo irrequieto e insofferente, tenta la fuga più volte, e nel frattempo inizia quella che sarà una grande avventura, che lo accompagnerà per tutta la sua vita: la scrittura. Inizia quasi giocando a scrivere una sorta di poesia fantasiosa e giocosa, dedicata alla moglie del direttore del collegio. Una volta rientrato a casa, parte, vuole indipendenza Eduardo, personale ed economica, parte e si reca a Roma, soggiorna a casa di una sua zia e inizia a cercare qualche lavoro sempre nell’ambito a lui più familiare, quello cinematografico, tornerà a Napoli deluso, e proprio a Napoli inizieranno i suoi primi passi, le sue prove d’attore recitando prima nella rivista di Rocco Galdieri, nella compagnia di Eduardo Altieri, e man mano in altre compagnie, Urcioli-De Crescenzo e la Compagnia Italiana, teatro dopo teatro ( Trianon, San Ferdinando, Orfeo ) Eduardo conosce colui che nel tempo sarebbe diventato il suo amico grandissimo Totò…

Per la Storia di Eduardo De Filippo ed altre biografie, clicca qui

Emanuela Genta

eduardo de filippo02   181