Nel momento giusto dell’anno, gli ingredienti freschi non solo sono più buoni, ma sono anche più convenienti. Cosa troviamo questo mese sul mercato? qual é la frutta e la verdura di stagione? Che cosa offre il mare in questo periodo?

Gennaio da il benvenuto all’anno nuovo con le feste nel segno della tradizione e con i … buoni propositi. Anche noi di #napoliflash24 abbiamo i nostri; dedicheremo uno spazio anche alla stagionalità dei prodotti della terra e del mare.

Sono dell’opinione che bisogna rispettare il ciclo naturale della terra, assecondare i suoi ritmi, e trasformare un dono spontaneo in una creazione culinaria che dia beneficio alla nostra salute. Tutto ciò vale per i frutti della terra, ma anche per quelli del mare.

Suggerisco, ovviamente, di acquistare a chilometro zero, sostenendo l’agricoltura locale e/o i prodotti Slow Food. L’obiettivo è quello di seguire un alimentazione naturale e sostenibile. Anche il Pesce ha la sua stagione e mangiarlo 3 volte alla settimana – come dicono i nutrizionisti – fa davvero bene all’organismo. Ricco di omega 3 utili per combattere le patologie cardiovascolari e per ritardare l’invecchiamento.

FRUTTAarancia, clementina, mandarino,
mandaranci, mapo, pompelmo, limone, kiwi
VERDURAporro, carciofo romanesco,
barbabietola, bietola,
cavolfiore, cavolo, finocchio,
verza, radicchio, cardo,
scorzonera, topinambur
PESCErombo chiodato,
spigola, palamita, pagello,
cernia, pesce di San Pietro,
seppie, polpo, pannocchia, ricciola,
sarago, scorfano, rana pescatrice

Frutta

Gennaio è un mese freddo, per affrontarlo la natura ci regala tanta frutta da vitamina C: arancia, clementina, kiwi, limone, mandarino, pompelmo,mandarancio,mapo.

Verdura

Al letargo invernale si sottraggono alcuni ortaggi temperati al freddo. In prima linea ci sono cavoli, verze e cavolfiori che si prestano bene per calde zuppe. Poi ci sono carciofo e cardo da cucinare seguendo le ricette della tradizione regionale. Radicchio, finocchio, porro, bietola, broccolo,cime di rapa, patata, scorzonera,sedano, topinambur. In fine stagione invidia, spinaci e cardo.

Che cosa offre il mare ? Il Rombo “chiodato”

I mesi invernali sono i migliori per acquistare questo pesce pregiato dalle carni sode, bianche e delicate. In Italia se ne pescano diverse specie, ma la più pregiata è quella conosciuta come rombo chiodato, riconoscibile per le grandi dimensioni e i tubercoli sporgenti, simili a chiodi, che lo ricoprono.

Approfondimenti

Clementina – Ottenuta dall’ibridazione del mandarino con l’arancio amaro, è l’agrume più venduto dopo l’arancia. Il frutto è simile al mandarino ma ha la forma più rotonda e una buccia liscia o leggermente rugosa di colore arancio intenso. La polpa, generalmente, priva di semi e di colore arancio, è succosa, aromatica e mai troppo acida. Tra le varietà più apprezzate sono quelle di Calabria e quelle del Golfo di Taranto, insignite dell’indicazione geografica protetta (Igp).

Topinambur – E’ il tubero di una pianta selvatica che cresce lungo i corsi d’acqua. La forma è irregolare e bitorzoluta con buccia di colore rosso-violaceo e polpa soda e biancastra. Il gusto delicato e leggermente dolciastro ricorda quello del carciofo. Può essere consumato crudo, tagliato a fettine come nella bagna cauda, oppure lessato o cotto in forno.

Radicchio variegato di Castelfranco Igp – Viene raccolto da dicembre a marzo in 52 province di Treviso, Padova e Venezia, gode dell’ Igp dal 1996. Ha foglie ampie e frastagliate di colore giallo crema con screziature rosso intenso e violacee. Il cespo ha la forma allargata di una rosa sbocciata. il gusto è fresco, delicato e la consistenza croccante. Ottimo crudo, in insalata, o cotto per la preparazione di numerose ricette.

Romina Sodano

A proposito dell'autore

Romina Sodano
Responsabile Rubrica Enogastronomia

Esperta enogastronomica, docente, pubblicista, conduttrice, video reporter, sommelier e assaggiatrice ONAF. Titoli professionali conseguiti a Roma, Verona e Milano, in pasticceria, panificazione, lievitazione e cioccolateria . Laurea in Economia Aziendale e gestione delle imprese, innamorata del Marketing. Project Manager Napoliprogress adv. PR Discepoli di Auguste Escoffier. CEO di Le stanze della cultura S.a.s di Romina Sodano & Co. "Sono una ribellione alla statistica, i numeri non possono definirmi e la letteratura non osa raccontarmi." La mia passione? La natura che fa il suo corso. Il territorio ci identifica in ciò che siamo!

Post correlati