Sarà presentato, venerdì 15 febbraio alle 18,30, presso la libreria Laterzagorà Napoli nella suggestiva cornice del Teatro Bellini, il nuovo romanzo di Mario Visone: “La Seconda Natura.

Quattro vite ai margini di una città desolata sprofondano nel disagio quotidiano. Il sorvegliante allo stazionamento dei pullman si scarnalizza nei pixel degli schermi monocromatici; la ragazza disamorata cerca nel sesso la rappresaglia dell’indicibile; la maestra, oppressa dalla sua inesistente colpevolezza, distribuisce pane burroso in una casa per donne maltrattate; il guardiano di una scuola elementare guarda film mutando forma. Per tutti l’abbandono è una forma di distanza da coltivare in una piazza di granito inondata da un cielo bianchissimo. In attesa dell’imminente eclissi, si impossessano della paura del cielo che cade, della loro seconda natura.

Mario Visone nasce a Napoli nel 1978, scrittore e antifascista, è cultore della materia in Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Roma – Tor Vergata. Ha pubblicato i saggi: “Dominio Cenni su produzione, riproduzione sociale, urbanità e natura nell’ideologia della globalizzazione” e “A voi la Leopolda, A noi il Social Forum”. Con Homo Scrivens, nel 2015 ha pubblicato il suo primo romanzo “Dalla parte delle viole”.

Alla presentazione del libro interverranno: Fabio D’Angelo, caporedattore e fondatore di Una banda di cefali, Serena Guarino giornalista culturale – Frammenti (Milano), Anacleto Loffredo storico e poeta. Le letture dei brani tratti dal libro sono affidate alla voce di Mariarosaria Figliolia.

Daniela Scodellaro