È una storia d’amore e d’amicizia quella che debutta venerdì 17 e sabato 18 gennaio alle ore 21.00, e domenica 19 alle 18.00 e a seguire alle ore 20.00, al Madre, museo d’arte contemporanea Donnaregina della Regione Campania, in sala Re_PUBBLICA. Lo spettacolo, “La rosa del mio giardino – Lorca e  Dalì: ultimo ballo a Fuente Grande“, è stato scritto da Claudio Finelli, interpretato da Simone Borrelli e Riccardo Ciccarelli, per la regia di Mario Gelardi, e si avvale delle musiche eseguite dal vivo dal maestro Arcangelo Michele Caso (violoncello), mentre le coreografie sono di Danilo Di Leo e i costumi di Rachele Nuzzo. Mario Gelardi e Claudio Finelli. La rappresentazione è un evento prodotto da Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee nell’ambito del progetto Piazza Madre in collaborazione con Nuovo Teatro Sanità. 

È la storia della profonda amicizia tra Salvador Dalì e Federico García Lorca nata nel 1923, alla Residencia de Estudiantes, famoso collegio a Madrid che ospitava rampolli dell’alta borghesia stagnola e proseguita nel corso dei successivi 9 anni attraverso un epistolario durato fino alla fucilazione del poeta. Della fitta corrispondenza tra loro sono sopravvissute quaranta lettere scritte dal pittore a Lorca, mentre sono rimaste solo sette lettere di Lorca a Dalì. La spiegazione sembra si trovi in un certo atteggiamento ostile nei confronti di Lorca sia da parte della sorella di Dalì, che della moglie.

Lo spettacolo segue il format di narrativa epistolarepartendo dalle lettere ritrovate indirizzate da Salvador Dalì a Federico García Lorca, Finelli ha immaginato le lettere di risposta del poeta all’amico pittore. Poesia, pittura, amicizia, sentimenti che sfiorano l’amore, in un rincorrersi di parole e disegni. Nove anni di lettere reali e immaginarie.

Venerdì 17 e sabato 18 gennaio alle ore 21.00, e domenica 19 alle 18.00 e a seguire alle ore 20.00, al Madre, museo d’arte contemporanea Donnaregina

Info e prenotazioni al 3396666426 oppure all’indirizzo e-mail info@nuovoteatrosanita.it.

“La rosa del mio giardino”

scritto da Claudio Finelli
con Simone Borrelli e Riccardo Ciccarelli
regia Mario Gelardi