Molti di noi hanno iniziato la giornata con un caffè nel bar di fiducia, un semplice gesto che fa tornare lentamente alla voglia di ripresa e di normalità, dopo il lungo lockdown. Molti però, come per esempio storico Gambrinus in piazza del Plebiscito alla Caffettiera di piazza dei Martiri, passando per il Gran Bar Riviera hanno deciso di ripartire giovedì.

In Campania, il presidente, Vincenzo De Luca, ha disposto la riattivazione dei servizi di trasporto, nella misura del 100% di quelli programmati, privilegiando le fasce orarie e le tratte di maggiore affluenza. Si torna dunque alla copertura totale del servizio che, durante la fase 1, era stato invece limitato. Si riprende e si riparte con gli spostamenti che vanno garantiti a pendolari e cittadini. Lo prevede l’ordinanza n. 48 diffusa la scorsa notte. Diverso invece il discorso per i servizi di trasporto locale marittimo, per i quali“al fine di garantire la continuità territoriali con le isole del Golfo“, è stata confermata l’attivazione fino al 60%.

Il provvedimento regionale poi, “raccomanda alle aziende e alle amministrazioni, pubbliche e private, il massimo ricorso allo smart working e, ove si renda necessaria la prestazione lavorativa in presenza, l’articolazione del lavoro con orari differenziati che favoriscano il distanziamento fisico riducendo il numero di presenze in contemporanea nel luogo di lavoro e impedendo assembramenti sia sui mezzi di trasporto sia in entrata e in uscita“. De Luca esorta quindi alla “flessibilità di orari, nonché il prolungamento dell’orario di apertura degli uffici e dei servizi, ovvero la rimodulazione dell’orari di lavoro anche in termini di maggiore flessibilità giornaliera e settimanale“.