La Ricetta di Romina Sodano

Zeppole di San Giuseppe al forno

Premessa:

Le zeppole son un dolce tipico napoletano. Sono frittelle ripiene di crema pasticciera, consumate preferibilmente nel mese di Marzo; precisamente il 19 in occasione della Festività di San Giuseppe.

Ingredienti:

Per l’Impasto

1/2 l di acqua

10 gr di sale

200 gr di burro

1/2 di farina tipo 00

12- 13 uova medie

Per la Crema Pasticciera

400 gr di latte

100 gr di panna fresca

150 gr di tuorlo d’uovo fresco

150 gr di zucchero semolato

30 gr di amido di mais

20 gr di amido di riso

baccello di vaniglia

Per la decorazione:

zucchero a velo q.b.

amarene sciroppate

Procedimento:

Per l’Impasto

Prendere una casseruola capiente e versare l’acqua, il burro e il sale. Mettere la casseruola sul fuoco e portare ad ebollizione. Al primo accenno di bollitura, versare la farina tutta in un solo colpo, avendo cura di girare velocemente con una spatola.

Quando l’impasto,  si sarà staccato dalle pareti della casseruola, spegnere il fuoco.

Prendere l’impasto, lasciare intiepidire in una planetaria.

Iniziare a versare un uovo all’impasto, impastare fino al completo assorbimento.

Procedere allo stesso modo con ogni singolo uovo.

Quando l’impasto sarà pronto, adagiarlo in una sac a poche. Prendere una teglia con carta da forno. Fare un giro di impasto, con la sac a poche,  partendo dal centro e schiacciando leggermente.

Infornare in forno preriscaldato  a 240° C per i primi 10 minuti, poi a 220°C  fino a doratura.

Per la Crema Pasticciera

Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Incorporare gli amidi.

Versare il latte, la panna e i semi di un baccello di vaniglia, in una casseruola, portare ad ebollizione. Versare il composto nella casseruola, girare con una spatola. Mantenere la fiamma del fuoco bassa.  Quando la crema si sarà addensata, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.

Assemblaggio e Decorazione 

Con una sac a poche guarnire le zeppole con la crema pasticciera e amarene.

Spolverare con zucchero a velo.

Romina Sodano