I “polpi alla “luciana“, così detti dal popolare Borgo di Santa Lucia, dove esisteva una comunità di pescatori, sono una ricetta tipica della cucina partenopea.

Al di là di tutti i paradossi creativi e delle sperimentazioni culinarie più estreme, Antonio Tubelli ci riporta al grado zero, essenziale, della cucina: fare da mangiare, e farlo significa mettere in gioco saperi, prodotti e produzioni, dove gusti e mode non sempre vanno d’accordo.

Antonio Tubelli è stato per molti anni un vero agitatore culturale della cucina napoletana. Prima con il circolo Arcigola “Il Pozzo”, poi con Timpani e Tempura. Oggi lo è ancora, con la sua cucina presso il Baroq Art Bistro.

Ingredienti:

6 polpi veraci da 200 gr

200 gr di olive di Gaeta

100 ml di capperi dissalati

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

4 pomodorini del piennolo

1 gambo di sedano

pepe q.b.

sale q.b.

Procedimento:

Pulire i polpi, dissalare i capperi e snocciolare le olive di Gaeta

In un tegame, possibilmente di coccio, mettere tutti gli ingredienti, coprire bene e lasciare cuocere a fiamma bassa per 20 minuti.

Scoprire e impiattare, verificando di sale

A proposito dell'autore

Romina Sodano

Esperta enogastronomica, docente, pubblicista, conduttrice, video reporter, sommelier e assaggiatrice ONAF. Titoli professionali conseguiti a Roma, Verona e Milano, in pasticceria, panificazione, lievitazione e cioccolateria . Laurea in Economia Aziendale e gestione delle imprese, innamorata del Marketing. Project Manager Adaline Agency. Delegata Campania della FIMAR (Federazione Italiana Management della Ristorazione). Responsabile Campania della Guida Mangia e Bevi. CEO di Le stanze della cultura S.a.s di Romina Sodano & Co. "Sono una ribellione alla statistica, i numeri non possono definirmi e la letteratura non osa raccontarmi." La mia passione? La natura che fa il suo corso. Il territorio ci identifica in ciò che siamo!

Post correlati