La ricetta della Domenica di Romina Sodano 

Graffe Napoletane

Premessa: 

E’ il periodo del Carnevale! La festa più allegra dell’anno attende i più piccoli con autentiche sorprese, tutte da giocare e … da mangiare! In questo periodo dell’anno è mia tradizione friggere frittelle, e sopra ogni cosa le graffe napoletane. Sono delle ciambelle soffici, preparate con farina e patate! Esiste, però, anche la versione della ricetta senza patate, ed è quella che propongo, oggi!

Ingredienti:

400 gr di  farina manitoba

600 gr di farina tipo oo

100 gr di strutto per dolci

20 gr di sale

10 gr di zucchero

500 gr di acqua

15 gr di lievito di birra

Procedimento:

Impastare in una planetaria, o impastatrice, in ordine: acqua, zucchero e strutto.

Mentre la planetaria, con il gancio impasti è in movimento, versare il sale e a poco a poco la farina, e il lievito. Impastare finché il tutto non diventi omogeneo e  si stacca dalle pareti della planetaria.

Mettere l’impasto a lievitare ad una temperatura di 26/28 ° .

Trascorso tale tempo, prendere l’impasto e sgonfiarlo su una spianatoia, velatamente infarinata.

Stendere l’impasto e con un tagliapasta a cerchio (diametro pari a quello di un bicchiere di acqua) tagliare tanti dischi di pasta. Prendere un taglia pasta rotondo di diametro molto più  piccolo del precedente, ritagliare all’interno di ogni disco un cerchio. Creare la forma a ciambella.

Mettere le forme di  pasta a lievitare nuovamente per almeno 1/2 ora, ovvero fino al raddoppio del loro volume.

Trascorso tale tempo, mettere olio Extravergine d’oliva in una padella, o casseruola alta!

Portare l’olio alla temperatura di 170/180° e iniziare  a friggere le nostre ciambelle.

La frittura è determinante per i risultati finali della ricetta.

Mettere le ciambelle fritte su carta assorbente. Dopo averle raffreddate per un po, passare le frittelle in zucchero semolato.