Era il piatto preferito dall’attrice Anna Magnani, quando si rifugiava a Furore durante la sua tormentata storia d’amore con il regista Roberto Rossellini, alla metà degli anni ’40. Per questo motivo, il prediletto ristorante “Bacco” ha dedicato al suo nome d’arte i “Ferrazzuoli alla Nannarella“. La pasta utilizzata è quella di Gragnano fatta “al ferretto”, cui si aggiunge il pesce spada affumicato tagliato a dadini e la polpa di pomodorini “del piennolo”, essiccati naturalmente al sole. Pinoli, uva passa, rucola, aglio, peperoncino e olio extra-vergine contribuiscono a creare in questo primo piatto uno straordinario connubio fra sapori e profumi.

Dosi per 4 persone:
350 g di ferrazzuoli (pasta al ferretto) di Gragnano
200 g di polpa di pomodorini del “piennolo”
1 spicchio d’aglio
500 g di pesce spada affumicato preferibilmente ventresca
30 g di pinoli
30 g di uva passa
un mazzetto di rucola
peperoncino, olio extravergine, sale

Esecuzione: Soffrigete l’aglio col peperoncino, unite la polpa dei pomodorini, i pinoli, l’uvetta e il pesce spada tagliato a dadini. Cuocete a fuoco vivo.
Lessate e scolate i ferrazzuoli, riversateli in padella con la rucola, fate saltare il tutto e servite decorando con foglie di rucola.