La Ricetta della Domenica di Romina Sodano 

Casatiello Dolce 

Premessa:

Il Casatiello dolce, è un dolce tipico campano simbolo della Pasqua. Ha la caratteristica di essere preparato con il lievito madre, il grasso utilizzato è lo strutto e la lievitazione è lenta; mentre la copertura è fatta con una glassa bianca ricoperta da tanti diavolini colorati.

Ingredienti:

Primo impasto 

3oo gr di lievito madre

3 uova

250 gr di farina forte

3 cucchiai di zucchero semolato

1/2 bicchiere di acqua

Secondo Impasto

9 uova

700 gr di zucchero semolato

300 gr di strutto per dolci

25 gr di burro cacao

250 gr di latte

200 gr di liquore strega

4 baccelli di vaniglia

800 gr di farina

100 gr di passata di albicocche

cedro – arancia candita – uva passa q.b.

Per la Glassa

1 albume

125 gr di zucchero a velo

3 gocce di limone

confettini colorati q.b.

Procedimento:

Primo impasto  – Mattina ore 9:00

Il lievito madre deve essere rinfrescato 2 volte, e dopo 3 ore l’ultimo rinfresco.

Nota: Si può utilizzare il lievito di birra. Preparare un poolish con 12 gr di lievito di birra, 30 ml di acqua tiepida, 65 gr di farina e un pizzico di zucchero. Impastare e  lasciare lievitare fino al suo raddoppiare di volume.

Impastare tutti gli ingredienti del primo impasto in una planetaria e lasciare lievitare in cella di lievitazione o in un forno con la lampadina accesa fino alle ore 19:00.

Secondo impasto – Sera ore 19:00

Prendere l’impasto lievitato e adagiarlo nella planetaria. Aggiungere le uova, lo zucchero, lo strutto, il burro cacao , il latte, il liquore. Iniziare ad impastare.

Aggiungere la farina e impastare.

Aggiungere la passata di albicocche, il cedro, la scorza di arancia e l’uva passa.

Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Prendere una teglia da Savarain.

Adagiare il composto nello stampo e lasciare in lievitazione tutta la notte.

Trascorsa la notte, infornare a 170° C per 50 minuti.

Sfornare e lasciare raffreddare.

Per la Glassa:

Mescolare l’albume con lo zucchero e le gocce di limone. Decorare con la glassa e i confettini il casatiello.