La ricetta del Venerdì Santo di Romina Sodano

Tubettoni e fagioli con le cozze

Premessa: 

Il rispetto di certe tradizioni della Settimana Santa da sempre, nei miei ricordi, è particolarmente legato ai colori e agli odori del pesce fresco, che a casa cucinava mia nonna soprattutto il Venerdì Santo.

Quello che mi stupiva era la scelta del primo piatto: tubettoni e fagioli con le cozze!

Una volta, le chiesi perché ai legumi aggiungesse le cozze.

La risposta fu: “amore di nonna, il venerdì mangiamo sempre i legumi, il Venerdì Santo mangiamo solo il  pesce, rispetto la tradizione. Un piatto a base di pesce, ricco di principi nutritivi, ma semplice, come vuole la tradizione napoletana” !

Il mio amore per lei, la sua passione per la cucina, alimentavano la mia anima.

Ingredienti:

Per 4 Persone

300 gr di Tubettoni di Gragnano

1 kg di cozze

400 gr di fagioli cannellini secchi

olio extra vergine d’oliva q.b.

aglio q.b

1 costa di sedano

1 carota

prezzemolo q.b

un cucchiaino di concentrato di pomodoro

3 pomodorini  del territorio

olio aromatizzato al peperoncino

(o peperoncino fresco da aggiungere al battuto)

pepe q.b

sale se necessario

Procedimento:

Mettere a bagno i fagioli per circa 12 ore, fare cuocere in acqua salata per circa 2 ore, a metà cottura aggiungere uno spicchio d’aglio, olio extra vergine d’oliva, 2 pomodorini, la costa di sedano tagliata a dadini, carota tagliata a pezzetti.

Lavare le cozze, mettere in un tegame coperto su fuoco e aprire.

Togliere dal guscio e mettere da parte nella loro acqua, filtrare per eliminare la sabbia.

Preparare un battuto di prezzemolo ed aglio

( se non si è preparato l’olio aromatizzato al peperoncino si aggiunge il peperoncino fresco).

In una casseruola dai bordi alti mettere a soffriggere il battuto, 1 pomodorino, 2 cucchiaini di concentrato di pomodoro, i fagioli.

Dopo aver fatto rosolare bene i fagioli, aggiungere il liquido di cottura delle cozze (filtrato).

Nel frattempo in una casseruola mettere l’acqua sul fuoco a bollire, per cuocere la pasta.

Salare l’acqua, al primo bollire cuocere la pasta.

Scolare la pasta al dente (almeno un paio di minuti prima del termine della cottura).

Aggiungere la pasta ai fagioli e portate a cottura.

A questo punto aggiungere le cozze, insaporire per pochi minuti a fiamma spenta.

Aggiungete del prezzemolo fresco tritato e un bel giro d’olio aromatizzato al peperoncino.

Romina Sodano 

A proposito dell'autore

Romina Sodano

Esperta enogastronomica, docente, pubblicista, conduttrice, video reporter, sommelier e assaggiatrice ONAF. Titoli professionali conseguiti a Roma, Verona e Milano, in pasticceria, panificazione, lievitazione e cioccolateria . Laurea in Economia Aziendale e gestione delle imprese, innamorata del Marketing. Project Manager Adaline Agency. Delegata Campania della FIMAR (Federazione Italiana Management della Ristorazione). Responsabile Campania della Guida Mangia e Bevi. CEO di Le stanze della cultura S.a.s di Romina Sodano & Co. "Sono una ribellione alla statistica, i numeri non possono definirmi e la letteratura non osa raccontarmi." La mia passione? La natura che fa il suo corso. Il territorio ci identifica in ciò che siamo!

Post correlati