E’ una grande opportunita’ per recuperare risorse importanti e per fare operazioni di riqualificazione urbana, di messa in sicurezza dei quartieri, ma anche di allargamento dei servizi sociali e degli interventi nel campo della cultura”. Lo ha detto a Salerno il governatore della Campania, Vincenzo De Luca parlando del Programma Integrato Citta’ Sostenibili. “Finanziamo dieci-dodici citta’ medie della regione – ha sottolineato il governatore -.  A Salerno si recuperano tre asili nido, tre scuole, un lavoro di messa in sicurezza del teatro Verdi, del Palazzo di Citta’; a Battipaglia, si faranno lavori per realizzare asili nido, per completare impianti di illuminazione, di messa in sicurezza della città, un’opportunita’ straordinaria che diamo alle citta’ medie del territorio regionale per una crescita e una riqualificazione urbana”.

A Palazzo di Citta’, alla presenza anche dei sindaci Enzo Napoli e Cecilia Francese, e’ stato firmato il decreto di assegnazione definitivo dei finanziamenti concessi ai comuni di Salerno e Battipaglia per un totale di circa 31 milioni di euro: 20 milioni al capoluogo di provincia e 11 alla citta’ della Piana del Sele.

“Con questi fondi che abbiamo fortemente voluto – ha detto Cecilia Francese – ristruttureremo la scuola De Amicis, cuore pulsante ed edificio storico della città. Sarà un incubatore di iniziative socio-culturali e ambientali-sanitarie. Altri 200mila euro andranno per la riqualificazione degli asili nido – continua la Francese – mentre 3,5 milioni sono destinati ad un altro capitolo importante, che è l’illuminazione pubblica che, sul territorio comunale, è vetusta’’.