Durante una riunione, ieri, a Palazzo Santa Lucia convocata dal Presidente Vincenzo De Luca, si è deciso per il rilancio del nosocomio. All’incontro hanno partecipato i sindaci dei Comuni del bacino di utenza del presidio ospedaliero dell’avellinese, per affrontare in maniera conclusiva e definitiva il piano di rilancio della struttura.

L’ospedale di Solofra deve continuare a servire il bacino di utenza della Valle dell’Irno, ma affinché ciò si realizzi pienamente è improcrastinabile la messa in sicurezza l’ospedale. L’Azienda sta facendo un grande sforzo per accelerare i lavori di messa a norma. È pertanto necessario effettuare i lavori già programmati. La Regione ha stanziato circa 10 milioni di euro a tal fine, ed ha reso immediatamente disponibili i primi 2 milioni per l’antincendio. L’Azienda, in aggiunta, ha deciso di ammodernare con fondi propri una sala operatoria i cui lavori, sono iniziati il 23 luglio scorso. Inoltre, a seguito della recente programmazione regionale per il rafforzamento della rete ospedaliera, si procederà all’inizio dei lavori di realizzazione di 4 posti letto. di Terapia intensiva tramite anticipazione di 500 mila euro da fondi aziendali.

Si riconferma pertanto che l’ospedale di Solofra accoglierà il Pronto Soccorso. L’investimento di cui è destinatario l’ospedale (11,5 milioni) conferma la volontà di qualificare e potenziare la struttura.