Fino al 7 gennaio 2020 al Pio Monte della Misericordia, Mostra La Napoli Velata di Oreste Pipolo. Da un’ idea di Giovanni Mangiacapra e la collaborazione di Miriam Pipolo, Ivana Pipolo e Loredana Gazzara.

Il Pio Monte della Misericordia è un’Istituzione fondata nel 1602 da sette nobili napoletani. Sorto con lo scopo di svolgere opere di carità e assistenza, ancora oggi, quasi con le stesse regole di quattro secoli fa, prosegue il suo cammino con le stesse finalità.

Il sostegno ai bisognosi, in ogni sua manifestazione, è l’impegno costante che viene esercitato sia con interventi diretti, sia sostenendo le attività di Associazioni che operano nel Sociale, riunite in una “Rete” al fine di ottimizzare le risorse e rafforzare la ricaduta sul territorio. L’azione congiunta consente di assicurare assistenza alle fasce più deboli, quali minori a rischio, minori migranti non accompagnati, tossicodipendenti, disabili, famiglie disagiate, malati terminali, senza fissa dimora.

Il Pio Monte della Misericordia, inoltre, si prefigge la conservazione e la valorizzazione del proprio ingente patrimonio storico, artistico ed archivistico, espressione della sua missione, e promuove attività culturali allo scopo di sostenere le proprie iniziative benefiche.

È questo lo spirito del primo, di altri progetti di arte contemporanea, affidato al talento dell’artista ‘Pipolo’, che ha lo scopo di avvicinare la Fondazione all’arte contemporanea. In questo caso, la fotografia.

La Napoli Velata è la mostra fotografica di Oreste Pipolo che, a pochi anni dalla scomparsa del famoso fotografo partenopeo, Giovanni Mangiacapra e le figlie dell’artista Miriam e Ivana hanno voluto organizzare per esporre le immagini tratte dall’ultimo progetto fotografico. La mostra intende essere un contributo contemporaneo alla fotografia di Oreste Pipolo che attraverso le sue immagini danno valore anche sociale alla città di Napoli.

La mostra è accompagnata dalla pubblicazione del catalogo che Il Pio Monte della Misericordia ha inserito nella nuova collana “Pio Monte della Misericordia- Contemporanea” – Enzo Albano Editore.

Un velo pietoso su condizioni, da nascondere ma non troppo, in un gioco che vela e svela perennemente, lasciando sospesi pensieri ed emozioni.

Lucia Montanaro

Carmine Schiavo