Abbiamo già pubblicato articoli inerenti la Lingua Napoletana e la contaminazione da questa subita nel corso dei secoli e delle varie dominazioni.
D’altro canto, lo stesso napoletano ha viaggiato per il mondo attraverso i nostri emigranti, creando in particolar modo uno slang napo-americano detto simpaticamente il “napoletano di Broccolino, di Brooklyn”, ma pure in Germania ha lasciato tracce.
Ora però, immaginiamo se negli Stati Uniti, così come in Inghilterra e tutte le nazioni di lingua anglofone, volessero tradurre, di pari passo, alcune delle innumerevoli espressioni usate nella lingua napoletana; espressioni che spesso condensano un discorso scritto che tradotto in italiano o in altre lingue riempirebbe un foglio intero oppure una spiegazione orale che impiegherebbe molto tempo.
Cerca cerca e mi ritrovo in rete una specie di vocabolarietto napoletano-inglese dove al posto delle semplici paroline troviamo quei simpaticissimi modi di dire che solo noi… Premetto di non conoscere la fonte e mi scuso se qualcuno si riconoscesse quale Autore non citato, ma in quello che era un forum consultato si usano i nick name e fatto sta che neanche una ricerca su Google porta a risultati, anzi, ne cita appena tre di fonti e tutti sono forum.
Ma tant’è… Da parte mia faccio i complimenti al goliardico Autore chiunque esso sia a prescindere.

2scrivimmo2
Cominciamo dunque con una bella espressione pittoresca:
Tiene cchiù corne tu ca ‘na sporta ‘e maruzze! Tradotto in inglese? You have more horns than a basket of snails.
Carina, vero? Bene, ora andiamo avanti con espressioni di seguito perchè qualunque cosa io dica è superflua di fronte a tanta fantasia.
O’ purpo se coce dint’all’acqua soja ……. The octopus cooks in his own water
Chesta se chiamma Pietro (e torna areta) …… This thing is called Jack (it has to come back)
– Jamme bbell! …… Let’s go beautiful
T’hanna magna’ e cani ‘e canciello …… Shall the gate dogs eat you!
Accussì perdimmo Filippo e ‘o panaro …… This way we will lose both Philip and the basket
Chi c’ha cecato? …… Who blinded us?
O’ fatto ‘e famme rirere …… The fact of let me laugh
Quant’è vvera a Maronna! …… As far as Our Lady is true
Maje pe’ ccumanno …… Never for command
Jesce sole! …… Come out, sun!
Jamme a mmare cu tutt’e panne …… We go into the sea with all the clothes
Ll’acqua è poca e ‘a papera nun galleggia …… The water is shallow and the duck doesn’t float
Avimmo fatto trenta, facimmo trentuno …… We made thirty, let’s make thirty-one
Sanghe da marina ! …… Navy’s blood !
DInt ‘e ccorne ca tiene …… Into the horns that you hold
Facimmece ‘a croce …… Let’s make the cross
Dio o’ ssape e ‘a Maronna ‘o vvere …… God knows and Our Lady sees it
Si caduto d’o lietto? …… You fell from your bed
Tiene ‘na bella mano a ffa ‘e zeppule …… You have a good hand making cakes
Passato ‘o santo passata ‘a festa! …… Passed the saint passed the party!
M’adda murì mammà! …… Shall my poor mother die!
Stamme sott’o cielo! …… We are under the sky!
U’ anema bella!! …… Oh Beautiful Soul!!
Acqua ca nun cammina fa pantane e feta! …… Not flowing water makes poll and bad smell!
Giorgio se ne vò ‘i e ‘o vescovo ‘o vò mannà …… George would like to leave and the Bishop wants him to go!
Mazza e panella fanne ‘e figlie bbelle / Panella e mazza fanne ‘e figlie pazze …… Pools and rolls generate well-mannered sons / Rolls and pools generate crazy sons
‘O Pataterno dà ‘o ppane a chi nun ttene ‘e diente! …… God grants hard food to whom is toothless!
‘A gallina fà ll’ove e ‘o galle ce abbruce ‘o mazzo …… Chicken delivers eggs and the cock has a pain in his bottom
Nun sputà ‘n cielo ca ‘n faccia te torna …… Don’t spit out the sky, cause it will back on your face

Ditemi che una risatina ve la siete fatta! In verità, a me sorprende ogni volta di più la NOSTRA lingua, così musicale, così colorita. E più la parlo, più la leggo, più mi piace e mi soddisfa! Tradotta in inglese chissà che effetto fa agli anglofoni, ma questo poca importa. A noi… ci fa specie, come diceva il grande Totò.
A chiosa finale… sperando che mi stiate leggendo magari a tarda ora, in fascia protetta…  alcune “perle” che, fateci caso, sono più pittoresche che volgari…
Ad esempio…
Jamme checazze!! …… We go with the dicks !
Belli cazze! …… Beautiful dicks!
‘O cazzo ch’è cacato! …… The dick you shitted
Meza latrina! …… Half a public lavatory
‘A fessa ‘e soreta! …… Your sister’s pussy

E con queste ultime espressioni, credo proprio che la mia collaborazione a Napoliflash24 terminerà qui…

Diretto’… chiudi un occhio… anzi… Director, close one eye…

di Carlo Fedele