Pubblicato da Guida Editori, arriva in tutte le librerie un nuovo romanzo ambientato nella città di Napoli. La grande Mela “annurca”, scritto da Gianluca Tantillo è un libro in cui la cultura e la verve della città partenopea vengono descritte con ironia e passione dall’autore, dando al lettore la sensazione non solo di aver vissuto le stesse esperienze ma di conoscere e amare la città, quei luoghi anche senza averli mai vissuti o visitati. Dall’America, più precisamente da New York a Napoli. Dalla Grande Mela tentacolare a stelle e strisce, alla Grande Mela “annurca” partenopea, in cui tutto, sacro e profano, arte e furbizia, passione e sapore vengono sapientemente mischiati facendo emergere la vera essenza della città.  Racconta la vita della famiglia De Sio dagli anni ’70 fino alla fine degli anni ’90. Un percorso affrontato con leggerezza ed un pizzico di amarezza, raccontando la storia di Napoli e dell’Italia di quegli anni, in tutte le sue peculiarità, attraverso quattro chiavi di lettura. Dalla buona musica, all’arte, dal buon cibo fino alla passione di una famiglia orgogliosamente meridionale. La famiglia di Roberto eterno sognatore, ma anche di Don Antonio innamorato del suo ristorante e del suo Napoli. La famiglia di Linda, giovane italo americana che sposando la famiglia De Sio è un po’ come se avesse sposato tutta la città di Napoli, così come di mamma Luisella e della sua cucina verace e del piccolo uomo di casa Antonio. Dal sogno e dalle note dello storico concerto di Woodstock che aveva contraddistinto l’America di fine anni 60, al ritorno a Napoli e alla musica di Sergio Bruni, Roberto affronterà gioie e dolori di una città sempre in continua evoluzione. La piaga del colera, il terremoto ma anche la rinascita, la gioia per la vittoria degli scudetti del Napoli di Maradona e quella vitalità che ha sempre reso Napoli una città unica e appassionata. Una città che porterà i De Sio alla realizzazione di un sogno, attraverso quel ristorante di famiglia, in cui musica, buon cibo, arte e passione saranno gli ingredienti principali. Perchè puoi viaggiare quanto vuoi, ma La grande Mela “annurca” napoletana riempie sempre il cuore. Un libro assolutamente da leggere.