LA GIORNATA “LEGALITA’, MI PIACE” CON LA PRESENTAZIONE DELL’INDAGINE CONFCOMMERCIO-EURISKO SUI FENOMENI CRIMINALI
NAPOLI – “Nel primo semestre 2014 nella provincia di Napoli hanno chiuso più di duemila negozi e circa 600 tra bar e ristoranti. In questo quadro drammatico, generato dalla crisi economica, si innesta l’aggressione della criminalità, che trova le sue cause anche nell’inasprimento della situazione economica”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, presentando la giornata di Confcommercio “Legalità, mi piace”, che si terrà domani, mercoledì 26 novembre alle ore 10.30 presso la sede di Piazza Carità 32. La manifestazione, che si aprirà con la diretta streaming dell’intervento del presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli, quest’anno sarà incentrata sulle attività criminali che gravano sulle imprese del terziario di mercato.
“Secondo l’indagine Confcommercio-Eurisko che presenteremo – spiega Russo – per il 60% degli operatori della provincia di Napoli la situazione della sicurezza e della legalità è peggiorata negli anni della crisi. Oltre un terzo degli operatori ha avuto un’esperienza diretta o indiretta con la criminalità, mentre nel resto del paese tale percentuale è solo del 15%”.