fontana sebeto

fontana sebeto

La Fontana del Sebeto: finalmente trova pace…

Una delle più belle monumentali fontane di Napoli, la seicentesca Fontana del Sebeto, fu costruita per volere del vicerè Emanuele Zunnica y Fonseca conte di Monterey nel 1635, su progetto di Cosimo Fanzago e realizzata dal figlio Carlo Fanzago. Fu eretta per celebrare le acque del fiume Sebeto, che scorrevano nella zona orientale di Napoli.

E’ ora in largoSermoneta alla fine di via Caracciolo dal 1939, ma in origine era situata in via Gusmana, attualmente via Cesario Console, nei pressi della chiesa di S. Lucia, accostata al muraglione delle discesa del Gigante. Da qui inizia il lungo peregrinare della fontana, che ha vagato proprio come il fiume a cui è intitolata. Nel 1899, da via Gusmana, per consentire l’accrescimento del rione S. Lucia, viene spostata, poi smontata e conservata dal 1900 al 1938 nei Depositi Comunali della città e solo nel 1939 le viene resa giustizia, riassemblata e posta nel luogo in cui oggi la vediamo a Mergellina, ai piedi della collina di Posillipo. Il posizionamento definitivo della fontana, non più addossata al muro, rese necessario la progettazione della facciata posteriore, completata dallo scultore Parente che riprese nell’insieme lo stile architettonico del prospetto, lasciando la facciata liscia con una lapide del 1939 che descrive la storia degli spostamenti. La scultura centrale è un’allegoria del fiume Sebeto, rappresentato come un imponente vecchio dalla folta barba disteso sul fianco destro. La statua dall’espressione accigliata e pensierosa è esaltata da un arco a sesto ribassato, inquadrato su pilastri con volute. Due tritoni (personificazione dei flutti impetuosi, metà uomini e metà pesci, portano un corno di conchiglia che serve a calmare le acque con il suo suono) ai lati della statua, con buccine dalla quale versano acqua nelle vasche laterali. Due obelischi piramidali con globo e stelline, ora scomparse , inquadrano il monumento che culmina con una lapide, con volute e 3 stemmi: del re di Spagna, del Vicerè e della città di Napoli.

Speriamo che sia la sua definitiva collocazione, poiché ormai caratterizza l’inizio di Mergellina ed è diventato un luogo caro a poeti ed innamorati…

fontana sebeto

fontana sebeto

Vuoi seguire costantemente l’archivio fotografico e video della Napoli che fu e della Napoli di oggi?

➊ tieni il mouse fermo qui https://www.facebook.com/Napoliflash24
e clicca…
➋…si aprirà la nostra pagina facebook…
➌ clicca su mi piace!

…e se ti piace l’articolo, condividilo sulla tua pagina facebook, ci aiuterai a far conoscere Napoli e Napoliflash24