Gragnano enogastronomica, un evento dedicato alle eccellenze del territorio, che si svolgerà in tre week end consecutivi. Questo week end è dedicato alla festa della ciliegia di Castello.

Tre week end consecutivi che caratterizzeranno tutto il mese di giugno, per mettere in risalto la sinergia esistente tra il vino di Gragnano e le eccellenze enogastronomiche dei Monti Lattari, come il Panuozzo e la Ciliegia di Castello.

“Gragnano Enogastronomica” è un’iniziativa che dà continuità a innumerevoli manifestazioni svolte negli anni precedenti e rivolte proprio alla valorizzazione del territorio e del prodotto.

In programma visite guidate, convegni, seminari e degustazioni, ma anche canti e balli.

Si comincia con la Festa della Ciliegia, che avrà luogo questo week end dalle ore 19, nella splendida location di via Roma, allestita per l’occasione con stand totalmente dedicati ad uno dei frutti più attesi della stagione estiva. Madrina d’eccezione l’attrice, comica e cabarettista Rosalia Porcaro.
I visitatori della festa avranno la possibilità di degustare la ciliegia in tutta la sua genuinità e naturalezza o di assaggiare piatti dagli accostamenti raffinati. Sin dalla mattina, sarà possibile fare dei tour alla scoperta della Valle dei Mulini e al Borgo di Castello/Aurano. Le visite saranno effettuate nelle varie aziende presenti sul territorio che sono condotte dalle diverse famiglie della zona di Castello. Il punto di ritrovo è piazza Cipresso (chiesa della SS Maria Assunta), da lì i gruppi saranno accompagnati dal Presidente  dell’Associazione “La ciliegia del Borgo di Castello” ed Agronomo dott. Alfonso Scala. Due giorni di sorprese, buon cibo e divertimento, che vedranno la partecipazione di un cast artistico di grande spessore.

Il secondo week end, ovvero Sabato 22 e Domenica 23 Giugno, è dedicato ad un altra eccellenza territoriale: il vino Gragnano. Un vino rosso e frizzantino che va servito freddo. In programma per l’evento “Gragnano da bere” visite guidate alle aziende vitivinicole del territorio. In particolare alle aziende produttrici di vino Gragnano quali: Mariano Sabatino, Poggio delle Baccanti, Vinicola La Mura, Cantine Balestrieri, Cantine Federiciane, Salvatore Martusciello, Az. Agr. Scala Ciro. La sera, invece, sono previsti alcuni convegni e seminari nel Chiostro di Sant’Agostino, seguiranno poi le degustazioni di alcuni dei piatti degli  chef più importanti del comprensorio, grazie alla collaborazione con l’Associazione “Tra cielo e mare” della dott.ssa, psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage, Alfonsina Longobardi.

Il terzo week end, ovvero Sabato 29 e Domenica 30, chiude la prima edizione di Gragnano enogastronomica, ed è dedicato al Panuozzo! Un prodotto da forno tipico territoriale, nato alla fine degli anni ’80. Già negli anni precedenti gli operai dei pastifici alla fine dei turni si recavano nei forni del pane per farsi preparare una palata già cotta tra sugna e cigoli e poi passata nel forno. Fu così che nacque il famoso Panuozzo di Gragnano rivisitato con l’impasto della pizza e farcito con i prodotti locali. Durante le due giornate ci saranno visite guidate presso le sedi produttrici, dalle ore 15 alle ore 17,  seguiranno alcuni interessanti seminari sull’arte della panificazione ed alcuni incontri con i produttori delle materie prime per il panuozzo. La degustazione del panuozzo di Gragnano ed altre specialità enogastronomiche del territorio inizierà alle ore 20:30 in Via Roma.

“Gragnano Enogastronomica” non sarà solo un evento ludico, ma aiuterà a riscoprire le specialità del territorio grazie anche alla partecipazione di importanti chef ed esperti sommelier. Non mancheranno artisti di strada, canti, balli e rappresentazioni popolari che creeranno una cornice unica regalando serate suggestive. Tre weekend per degustare, ma anche visitare vigneti e piantagioni di ciliegi.