L’ormai tradizionale condivisione gratuita di libri in cerchio ha festeggiato l’ arrivo a Napoli di “Ricomincio dai libri”

Si è svolto lo scorso 27 giugno a Piazza Dante un nuovo appuntamento con il “BookMob”, l’ormai tradizionale evento organizzato dall’associazione culturale “Librincircolo” per la promozione della cultura attraverso lo scambio gratuito di libri in cerchio. Lo scopo del “BookMob” (che ha già ampliato i suoi orizzonti anche oltre i confini campani, da Roma a Campobasso fino all’isola di Salina) è dunque quello di tirare fuori i libri dagli scaffali e consegnarli a nuovi lettori. Formato un cerchio, per 20 secondi i libri sono passati di mano in mano in maniera puramente casuale, il tutto all’insegna della condivisione e dell’allegria, in modo che ogni partecipante potesse tornare a casa con un libro diverso da quello portato in piazza. Per ogni “BookMob” viene proposto un tema diverso, cui i partecipanti si ispirano per creare la confezione in cui custodire i libri: questa volta la scelta è caduta non a caso proprio sulla città di Napoli.

L’evento ha infatti festeggiato l’ormai imminente arrivo a Napoli di “Ricomincio dai libri”, la cui quarta edizione (dopo tre anni di successi a S. Giorgio a Cremano) si terrà in terra partenopea dal 29 settembre all’1 ottobre presso l’ex “Ospedale della pace” in Via Tribunali (ricordiamo che la fiera del libro, oltre che “Librincircolo”, vede organizzatrici anche “La Bottega delle parole”, “Sepofà – Comunicazione e Promozione Editoriale e Culturale” e “Parole Alate”). E lo spirito gioioso, appassionato e coinvolgente del “BookMob” caratterizzerà di sicuro anche “Ricomincio dai libri”, come sottolinea Gianluca Calvino (Presidente di “Librincircolo”): «Il “BookMob” –spiega Calvino– mette in circolo fisicamente la cultura. Ed è la stessa filosofia su cui si fonda la nostra fiera, che finalmente torna nella città di Napoli. Abbiamo il dovere morale di fare il possibile per far sì che i libri diventino compagni di viaggio di tante persone, e quando il “dovere” coincide con la passione tutto diventa più semplice».

Luigi Maria Mormone