È già un successo l’antologia  “Napoli a tavola in cento parole” a cura di Vincenza Alfano con le ricette di Angie Cafiero, Giulio Perrone Editore, presentata  presso l’Università “Suor Orsola Benincasa”

Alfano

Può succedere che la presentazione di un libro diventi una festa, occasione d’incontro, luogo di dibattito e di partecipazione, momento di crescita e sviluppo. Può succedere se il libro, scritto a cento mani, raccoglie il meglio della società partenopea: intellettuali, musicisti, artisti, giornalisti, scrittori, uniti dal comune intento di raccontare la città per ricostruirne l’identità spesso dimenticata o tradita.

Dopo il successo di “Napoli in cento parole”,  i cento scrittori ritornano, impegnati in una duplice sfida: solo cento parole per raccontare Napoli ma ispirandosi a un piatto.

È nato così “Napoli a tavola in cento parole”, racconti e ricette selezionate dalla nostra tradizione enogastronomica dalla gastroscrittrice Angie Cafiero, perché la gastronomia è cultura, come scrive nella prefazione che introduce l’opera.

Alfano

Raggiungere un pubblico variegato, che va dagli amanti della buona cucina agli amanti della buona lettura, è  l’obiettivo primario di Vincenza Alfano ideatrice e curatrice  del libro che scrive così nella sua prefazione rigorosamente in cento parole:

“In questo libro convergono tante passioni: la scrittura, Napoli, la cucina e la nostrana tradizione gastronomica. Difficile comporne una trama. Ci abbiamo provato avvalendoci del nostro talento e del competente aiuto dello chef Angie Cafiero. I sensi ci hanno condotto all’esplorazione dei luoghi con il tatto, l’olfatto e il gusto. Le storie hanno assunto così un diverso sapore. Un libro che si può tenere in cucina, un pratico ricettario, ma anche una raccolta di avvincenti racconti.Scrittori, attori, musicisti, giornalisti, intellettuali, poeti, napoletani di nascita o per scelta, per racconti di cento parole. Tante ricette. Signori, il libro è servito!”

Alfano

Tanta folla al Suor Orsola Benincasa dove si è svolta la prima presentazione nazionale del libro. Un evento che ha coinvolto tutta la città suscitando interesse, attenzione e interrogativi.

Non solo un libro ma un’operazione importante per Napoli, come ha affermato l’assessore alla cultura del Comune di Napoli Nino Daniele.

Redazione