Il maxi blitz condotto all’alba di oggi dai i carabinieri del nucleo investigativo di Napoli, ha portato all’arresto di 16 uomini fedelissimi del clan Polverino accusati di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di sostanza stupefacenti e intestazione fittizia di beni.

Tra i nomi dei soggetti indagati figurano anche Ciro Cappuccio Armando Del Core, entrambi condannati in via definitiva all’ergastolo in quanto esecutori materiali dell’omicidio di Giancarlo Siani, il cronista del Mattino trucidato la sera del 23 settembre 1985. A 35 anni da quella terribile esecuzione, la camorra continuava a pagare le famiglie dei killer. E’ stato infatti accertato che i Nuvoletta prima, e ad oggi i Polverino e gli Orlando fornivano sostegno economico alle famiglie di Cappuccio e Del Core, rimaste legate in modo indissolubile a quel vincolo criminale.

Le indagini, svolte dal 2014 al 2017, hanno consentito di raccogliere a carico degli affiliati oggi arrestati indizi di reità in ordine alla loro partecipazione alle dinamiche criminali nell’area di Marano.