Mercoledì 25 settembre, presso la Chiesa di San Rocco (piazza san Pasquale a Chiaia) è stata presentata la prima edizione de “LA BELLEZZA SECONDO ME”, il nuovo progetto organizzato dalla Delegazione FAI (Fondo Ambiente Italiano) di Napoli.

Saranno otto gli appuntamenti, da ottobre 2019 fino a maggio 2020 in cui i maestri esprimeranno la loro idea di bellezza, descrivendola e raccontandola nelle sue infinite sfumature ed emozioni attraverso l’arte, la letteratura, il teatro e la musica.

“Questo progetto nasce per dare la possibilità di seguire da vicino questi maestri straordinari che mettono a disposizione non solo il loro talento, ma ci mettono a disposizione anche il loro teatro, i loro palcoscenici e quindi facendoci entrare in contatto con il loro mondo” – ha dichiarato Francesca Vasquez, Capo Delegazione FAI di Napoli – “Questo progetto parte un anno fa, dopo che Cherubino aveva scritto un articolo per “Il Mattino” ci siamo interrogati su come potesse essere interessante ragionare sul concetto di bellezza, e contemporaneamente immaginare di realizzare un qualcosa che potesse essere interessante per tutti i nostri iscritti e amici del FAI. Tutti i maestri presenti questa sera sono stati per noi un grande punto di riferimento nel campo delle arti così diverse tra di loro. L’idea è quella di far conoscere, attraverso l’occhio del protagonista dell’arte, quella che è l’evoluzione del concetto di bellezza”.

Dopo i saluti e l’introduzione di Maria Rosaria de Divitiis, Presidente FAI Campania, hanno presentato il programma gli ideatori Francesca Vasquez e Cherubino Gambardella, curatore artistico del progetto, insieme agli ospiti di questa prima edizione: Antonio Biasucci, Sergio Fermariello, Michele Iodice, Silvio Perrella, Sergio Ragni, Andrea Renzi e Federica Sheehan.

Cherubino Gambardella, curatore artistico del progetto e protagonista di uno degli incontri con la “Bellezza come eversione imperfetta”, ha affermato: “Vorrei si comprendesse che questo non è un ciclo di conferenze. Credo che della bellezza debbano parlare tutti. Essa è una sostanza comune e in quanto tale ha due dimensione: una riguarda la sensibilità, la volontà, i piaceri; l’altra dimensione riguarda la sfera pubblica e politica, che è la dimensione prevalente secondo me. La bellezza deve essere utilizzata senza inibizioni e per questo credo che questi incontri ci aiuteranno”.

“LA BELLEZZA SECONDO ME” è dunque un progetto che ha come obiettivo quello di rendere la bellezza come un messaggio virale. La si può intendere come motore rigenerativo, quella in grado di attraversare i secoli, smuovere le coscienze, quella in grado di parlare un linguaggio universale nel tempo e nello spazio.

Sarà l’artista Sergio Fermariello ad aprire, mercoledì 3 ottobre alle ore 17.30, nella seicentesca villa Belvedere di Via Aniello Falcone, la prima edizione de La Bellezza secondo Me con un appuntamento dal titolo “Sulla bellezza: la fabbrica del tempo”; mercoledì 23 ottobre Michele Iodice riceverà il pubblico nel suo laboratorio di Salita Capodimonte con un incontro dedicato a “Visioni e sogni”; a chiudere gli appuntamenti del 2019, mercoledì 13 novembre, il fotografo Antonio Biasucci che condurrà il pubblico in uno speciale percorso ne “La fotografia come paesaggio interiore”  negli spazi de Il Cartastorie, presso il Museo dell’archivio Storico del Banco di Napoli. Il 2020 sarà inaugurato con l’attore Andrea Renzi che con il suo appuntamento dal titolo “Il mio Tavolino” accoglierà i partecipanti lunedì 27 gennaio negli spazi della Sala Assoli; giovedì 20 febbraio sarà Cherubino Gambardella a raccontarsi con la “Bellezza come eversione imperfetta” nel suo studio alla Riviera di Chiaia; “Tentativi di perfezione”, invece, è il titolo dell’incontro con il musicologo Sergio Ragni in programma giovedì 12 marzo, che riceverà gli ospiti a Villa Belvedere nella casa museo dedicata a Gioacchino Rossini; a seguire, giovedì 16 aprile lo scrittore Silvio Perrella racconterà la sua bellezza con l’appuntamento “Rime petrose” nello scenario della Salita del Petraio; l’ultimo incontro a maggio (data da definire) sarà con Federica Sheehan su “Paradiso: Thomas Dane Gallery a Casa Ruffo” presso la Thomas Dane Gallery in via Crispi.

Tutti gli incontri sono con posti limitati e con prenotazione obbligatoria via email all’indirizzo napoli@delegazionefai.fondoambiente.it. Il contributo di partecipazione è: Iscritti FAI 15 € per un singolo incontro. Abbonamento per 5 incontri 60 €. Non iscritti al FAI 20 € euro per ogni singolo incontro. Abbonamento per 5 incontri 100 € con iscrizione ordinaria inclusa. Il contributo di partecipazione richiesto sarà utilizzato per gli scopi istituzionali della Fondazione.