Ultimo weekend musicale per Summer Concert – Itinerari musicali in Terra di Lavoro: la rassegna di musica classica d’autore in luoghi sacri e musei saluta il pubblico con quattro speciali concerti, ancora una volta fra Teano e Carinola, che faranno sognare i presenti sulle note del pianoforte e del violino.

Si parte come di consueto il venerdì: stasera il convento di San Francesco a Carinola, per la sezione Pianofestival della rassegna, ospiterà la performance della pianista Paola Volpe, che proporrà musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, di Robert Schumann e melodie su antichi temi popolari turchi, di autori ignoti.

Domani, invece, sabato 19 settembre (ore 20.00 e 21.30), sempre per la sezione Pianofestival, è in programma nel convento di S. Francesco di Carinola, il concerto di Karl Eichinger, che eseguirà brani di Ludwig van Beethoven e di Franz Liszt.

Domenica 20 settembre ritorna il consueto doppio appuntamento, mattutino e serale, della rassegna di musica d’autore. Alle ore 11.00 il Museo archeologico di Teanum Sidicinum a Teano sarà la location del concerto al violino di Liliana Bernardi, inserito nella sezione A-Solo di Summer Concert. L’artista eseguirà musiche di Heinrich Ignaz Franz von Biber, di Johann Joseph Vilsmayr e di Nicola Mattheis.

Il sipario sulla rassegna Summer Concert 2020 cala infine con l’appuntamento in programma domenica 19 settembre (ore 20.00 e 21.30) di nuovo a Carinola (al Convento di S. Francesco) dove la violinista Liliana Bernardi e la pianista Paola Volpe, nell’ambito della sezione Per-Duo, eseguiranno musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, di Ludwig van Beethoven e di Franz Liszt.   

Il convento di San Francesco, risalente al XIII secolo, è un vero e proprio tesoro nascosto tra le campagne della frazione Casanova del Comune di Carinola, in provincia  di Caserta. Secondo diverse fonti fu il santo stesso ad iniziare l’edificazione del Convento. Ancora oggi vi si trova ben conservata la grotta scavata nella roccia che fu giaciglio del Santo. Interamente costruito in muratura di tufo grigio, il Complesso si compone della Chiesa a due navate e del Convento arricchito dal pregevole chiostro. Quest’ultimo ha una struttura quadrangolare con volte a crociera a sesto acuto che si aprono sulla corte centrale – che ricorda quello del Monastero di S. Chiara di Napoli – e con affreschi sulle pareti laterali ispirati alla vita di S. Francesco. Notevoli anche gli affreschi del refettorio attribuibili alla scuola giottesca.

Il Museo archeologico di Teanum SidicinumTeano è ospitato all’interno del complesso monumentale tardo gotico detto del “Loggione e Cavallerizza”, appartenuto alla famiglia Marzano, fu edificato nel XIV secolo nell’area del castello alto medievale ed ebbe funzioni politiche e civili. L’edificio ospita oggi i reperti rinvenuti durante le campagne di scavo dell’abitato e del territorio di Teano, anticamente abitato dalla popolazione italica dei Sidicini, stanziato al confine tra il Lazio meridionale e il territorio dei Sanniti. Nel Museo sono esposti i reperti provenienti dagli scavi nel centro antico e nel territorio di Teanum Sidicinum. Il Museo ospita anche una sezione dedicata agli scavi urbani, tra i quali l’intervento di maggiore respiro è costituito dal recupero del teatro romano.

L’ingresso ai concerti è libero con prenotazione obbligatoria. Ci si può prenotare tramite il sito www.autunnomusicale.com , sezione
Prenota Online, oppure inviando una e-mail a info@autunnomusicale.com,
in tal caso si riceverà una e-mail di risposta contenente il link per effettuare la prenotazione.

Info: 0823 361801 – 339 170 2906

www.autunnomusicale.com

info@autunnomusicale.com