Esordio da sogno per la Nazionale Under 21 di mister Di Biagio. In una cornice fantastica del Dall’Ara di Bologna gli Azzurrini riescono nell’impresa di battere la Spagna di mister de la Fuente, tra le compagini più quotate alla vittoria finale. Mattatori del match Federico Chiesa, autore di una splendida doppietta, e Lorenzo Pellegrini (su rigore), i quali rimontano l’iniziale prodezza balistica del madridista Ceballos.

Cronaca del Match – Gli Azzurrini partono subito forte, guidati dai 30.000 del Dall’Ara. Al primo tentativo, però, è la Spagna a portarsi in vantaggio: al 9’ Ceballos si libera agilmente della marcatura di Barella e, con uno splendido tiro a giro, infila la palla sotto l’incrocio dei pali. Il gol della Roja de-stabilizza i ragazzi di Di Biagio: al 13’ è ancora Ceballos a metter in crisi la difesa azzurra ma la sua palla non trova uno scarico. Al 22’ Soler rientra sul destro e prova un tiro a giro sul secondo palo e solo una deviazione di Mancini salva gli Azzurri. Al 36’ arriva la svolta: lancio col contagiri di Barella per Federico Chiesa, che riesce a mettere giù il pallone e a partire in velocità, superare Martin e trafigge poi Simon con una traiettoria imparabile. Il gol dell’esterno viola lancia i ragazzi di Di Biagio che, al 64’ trovano anche il raddoppio: percussione sulla destra di Orsolini (entrato per l’infortunato Zaniolo) che mette in mezzo per Cutrone. Il milanista non riesce ad impattare bene la palla ma lancia ancora una volta Chiesa che, davanti a Simon, non deve far altro che ribattere a rete. Gli spagnoli non accennano ad una ripresa e, all’80’ arriva il terzo gol: dopo un analisi al VAR, viene concesso un rigore all’Italia per una spinta di Soler su Pellegrini. Dal dischetto si presenta lo stesso centrocampista della Roma, il quale spiazza per la terza volta Simon.

Una vittoria di squadra e carattere, insperata dai bookmakers aams, che porta adesso l’Italia a poter avere una chance maggiore per arrivare alle final four del torneo. Mercoledi ci sarà la Polonia, vittoriosa per 3-2 contro i pari età del Belgio.