LO CHEF ANTICAMORRA ISIDORO FERRARA LANCIA UN FORTE APPELLO: DE LUCA “SPENGA” LA TERRA DEI
FUOCHI E VALORIZZI LA CUCINA MEDITERRANEA CON GLI CHEF CAMPANI

“E’ giunto il momento di spegnere la cosiddetta “Terra dei
Fuochi”: l’auspicio è che il governatore De Luca possa aiutarci a
valorizzare i prodotti della nostra terra e della cucina mediterranea
tanto apprezzata nel mondo, che può rappresentare un importante mezzo
di prevenzione”. Lo ha detto lo chef anticamorra ISIDORO FERRARA nel
corso dell’incontro sulla dieta mediterranea che si è tenuto presso
l’Associazione Polis. Alla manifestazione sono intervenuti ENRICO
TEDESCO, segretario generale Associazione Polis, e GENNARO COPPOLA,
autore e direttore di produzione di “A Pieno Gusto”, programma
televisivo prodotto dalla R&C Comunicazione e trasmesso da Canale 9 ogni
sabato alle 13.00, nel corso del quale lo chef Ferrara cucina
utilizzando i prodotti coltivati nelle terre confiscate alla
criminalità organizzata.
“Non si può continuare a generalizzare e considerare la Campania come
“Terra dei Fuochi”: solo una piccolissima parte di quell’area è
inquinata. Spetta in primis a noi cuochi – ha evidenziato Ferrara –
offrire una speranza di cambiamento, valorizzando i prodotti del
territorio, mediante dimostrazioni nelle aziende agricole confiscate
alla criminalità organizzata e nelle scuole, dove possiamo insegnare ad
alunni, docenti e genitori come si possa vivere sani con una corretta
alimentazione”.
“Non dobbiamo dimenticare – ha concluso lo chef – l’esempio del
coraggioso sindaco di Pollica Angelo Vassallo, che prima di essere
ucciso riuscì a far riconoscere dall’Unesco la dieta mediterranea tra i
Patrimoni immateriali dell’umanità. Spetta ora a noi valorizzare
prodotti come cereali, legumi, ortaggi, frutta fresca e secca, olio
vergine di oliva, prodotti della pesca e bevande come il vino che fanno
parte delle eccellenze della nostra Regione”.
“Il nostro format ha promosso un nuovo modo di portare avanti battaglie
per la legalità – ha sottolineato GENNARO COPPOLA  – Speriamo di poter
incontrare presto il governatore Vincenzo De Luca per programmare
iniziative future condivise che valorizzino le ricchezze del nostro
territorio”.

C.S.