Ischia, isola del golfo di Napoli, ha tutte le caratteristiche per una vacanza favolosa

I progetti per il futuro sono indispensabili, oggi più che mai! E se poi nei progetti ci mettiamo viaggi, mare, sole, terme, tradizione eno-grastronomica e tanto altro, allora il progetto si chiama… Ischia!

La perla del golfo di Napoli

Ischia è la maggiore dell’arcipelago delle isole flegree, nel golfo di Napoli, ed è una località di una bellezza speciale, comodamente raggiungibile con i traghetti Ischia. Spiagge stupende, baie strepitose e natura rigogliosa: Ischia è l’Isola Verde! Meta preferita per chi ama mare, trekking, acque termali, vita movimentata ma pure momenti riservati.

Uno dei privilegi di quest’isola è un clima mite durante tutto l’anno, anche in inverno. Caratteristici sono i cambi climatici, a volte anche nella stessa giornata: possiamo stare sicuri che seppur piove, subito dopo esce sempre di nuovo il sole!

I comuni sono sei: Barano, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno e Serrara Fontana. Ciascuno propone luoghi caratteristici da scoprire e di cui innamorarsi. Ischia viene protetta da Santa Restituta, la cui festa ricorre il 17 maggio.

Spunti per passeggiate e visite

Le passeggiate all’aria aperta, nella soavità della bellezza del panorama, portano a scoprire gli innumerevoli incanti dell’isola.

Dalla Baia di San Montano al Castello Aragonese, con i musei del Mare e delle Armi. Da Lacco Ameno, col suo caratteristico “fungo” che svetta nel mare, alla Baia di Varulo o spiaggia delle Monache. Poi c’è Sant’Angelo (foto di copertina), quasi a se stante, dove sentirsi su un’isola nell’isola!

E la Baia della Pelara a Forio, comune con un suggestivo centro storico, con vicoli, torri di avvistamento e chiese, tra cui la bianchissima Chiesa del Soccorso.

Giardini La Mortella

Ricordiamo, inoltre, i famosi giardini botanici “La Mortella” (foto del sito): si trovano a Forio e sono stati realizzati da Susana Walton, moglie del compositore inglese William. Il giardino ospita ben più di 3000 specie di piante esotiche, è ricco di laghetti, ruscelli e corsi d’acqua dove si trovano papiri, fiori di loto e ninfee tropicali. Insomma, una magia per i nostri sensi!

In più, non rinunciamo a un’escursione sul monte Epomeo, che nascondeva nelle sue grotte gli isolani in fuga dalle piraterie saracene. E una visita alla Baia di Sorgeto, dove l’acqua termale, finendo in mare, crea un abbraccio di acqua tiepida, calda e caldissima, dove sentirsi come in Paradiso anche quando fuori fa freddo!

I Maronti

E ancora, la spiaggia dei Maronti, le numerose pinete, l’ampia offerta di parchi termali, dove il relax è di casa. Tra i tanti, il Castiglione, il Negombo, i giardini Tropical e, a Barano, la fonte delle Terme di Nitrodi.

Camminando per le strade ischitane, cerchiamo di far caso anche all’architettura delle abitazioni, di stampo prevalentemente mediterraneo. In alcuni punti, ci colpiranno le coperture a volta nei colori pastello di cui sono tinteggiate.

Sosta per sfamarsi

A furia di andare in giro, la fame si farà sentire e allora non avremo che l’imbarazzo della scelta per mangiare bene. Proposte di mare, ovviamente, ma badiamo bene che il piatto per eccellenza non viene dal mare… è il coniglio, cucinato, neanche a dirlo, “all’ischitana”!

E poi l’insalata cafona, le uova rosse di Pasqua, la zingara. Per chiudere il pasto, le zeppole ischitane e un bicchierino di amaro alla Piperna, prodotto unico e originale con ricetta debitamente segreta!

Ovviamente pasteggeremo con gli eccellenti vini dell’isola, ricordando che la produzione vinicola qui risale già all’VIII secolo a.C. Tra l’altro, Ischia è stata la prima località della Campania a potersi fregiare della sigla DOC, Denominazione di Origine Controllata, per i propri vitigni autoctoni Forastera, Biancolella e Per ‘e Palummo.

Come arrivare a Ischia

Dunque, per godere una delle più belle vacanze della nostra vita, non ci resta che raggiungere l’Isola Verde. I traghetti Ischia forniscono tutte le informazioni per arrivarci nel modo migliore. Con un’ora e mezza di piacevole navigazione, dal porto di Napoli ci siamo!

Sull’isola ci sono tre porti: Ischia Porto, Forio e Casamicciola. Mentre da Napoli possiamo partire da Calata Porta di Massa, dal molo Beverello o dal molo Mergellina. E se vogliamo imbarcare anche l’auto, possiamo farlo ma prendiamo bene le informazioni del caso.

Ischia ci aspetta!