#InsiemeperilTerritorio la città di Napoli dice no alla violenza con una grande manifestazione solidale, ideata ed organizzata dalla giornalista Teresa Lucianelli e dall’architetto Assunta Polcaro per sostenere ‘A voce d’’e criature del prete anticamorra Don Luigi Merola nel recupero  degli scugnizzi di Napoli. Banchetto d’eccezione, musica, canzoni, cabaret, sfilata interattiva di alta moda con performance sul “sogno violato” e brindisi di mezzanotte contro il femminicidio.

#InsiemeperilTerritorio rientra nella rassegna itinerante enogastronomica, culturale e artistica “Salute, Alimentazione e Bellezza: tutto quello che molti non sanno”.
Tantissime attività altamente rappresentative della Campania hanno impreziosito la kermesse, concepita all’insegna del buon mangiare e del buon bere, e delle migliori produzioni, dando vita ad una parata di stelle. La manifestazione ha mobilitato un vero e proprio esercito solidale, formato da importanti esponenti dell’Eno-Food, dello Spettacolo, dell’Arte, delle Produzioni agroalimentari e di settori accessori.
In campo oltre 100 chef impegnati in oltre 70 location di Eccellenza, nell’Istituto e in libera attività.
Prelibatezze e tentazioni golose sui ricchi buffet dei 24 saloni: un autentico banchetto da re, gioia per il palato, per gli occhi e soprattutto per l’anima, visto il meritorio fine che ha riunito pure tutte le Associazioni leader della categoria dei pizzaioli: Verace Pizza Napoletana, Centenarie, APN, Mani d’Oro e Pizza a Vico con i loro vertici.
Paolo Surace Mattozzi, con dinamicità ha organizzato la valente squadra degli artisti della Pizza.
Un’intera ala dell’Esposito Ferraioli è stata dedicata ai dolci: in bella mostra le creazioni irresistibili delle tante pasticcerie di alta qualità presenti, coordinate dal maestro pasticciere Gennaro Langellotti.
In prima linea importanti aziende produttrici agroalimentari ed imprese di settori accessori. Fondamentale il contributo della preside Rita Pagano, dei docenti, il personale e gli allievi dell’Esposito Ferraioli.
Spettacoli live e disco fino a notte inoltrata, musica, canzoni, cabaret. Impegnati tanti  artisti solidali, a partire dall’applauditissima star della serata: la cantante ed attrice Anna Capasso.
Grandi consensi per i tanti artisti che si sono alternati. Tra essi: il soprano Maria Movchan, il maestro della Regia RAI Pino Sondelli, Valeria Vaiano, Anna Troise; nel Musical Story di Gabriella Cerino, Lorena Bartoli e Francesco Luongo; Giuseppe De Fazio e Rosaria Scaglione, la nuova promessa Martina Bruno, “scoperta” a Sanremo da Teresa Lucianelli; i Stat’v Band; Marilena Samaritani, Peppe Frallicciardi, Luca Mormone, Rey Rosario Penza, Antonio Perrotta, Federico Simonetti, Rosario Sisignano; la drag queen Nanà Vajassa, Alessandra Palmieri, Mister Proseccone Michael Esposito; Gennaro ‘o Mast’ d’ ‘a pizza Gennaro D’Aria e tantissimi altri ancora, impegnati in riusciti contributi che hanno reso unico un evento  destinato al successo grazie all’alto target dei suoi protagonisti.
Magica sfilata interattiva di alta moda e performance artistica dedicata al tema del “Sogno violato” a cura della stilista Anna Palladino per il famoso Atelier Angela Solla. Incantevoli le indossatrici, efficacemente interpretate dall’Hair stylist Claudio De Martino (Napoli-Toronto) e dalla Make up artist Ileana Mandile (Casoria, Napoli): hanno presentato in maniera continuativa negli ampi locali dell’istituto, le esclusive creazioni di alta sartoria realizzate con maestria in tessuti di grande pregio e bellezza e finemente ricamate a mano.
Intense parole contro la violenza, di Don Luigi Merola; Fulvio Frezza e Maria Caniglia, tra le Autorità presenti; Raffaella Fico rappresentata da Paola Fiorentino.
Nel corso della serata, che è stata ulteriormente impreziosita dalle scintillanti Luci d’Artista di Antonio Criscuolo per la pluripremiata Lucifesta, è stata presentata dall’organizzatore Alfonso Iavarone la 4’ edizione della maratona nazionale “Corri per l’Ambiente”: oltre 1200 atleti a Napoli, padrino Patrizio Oliva.
A mezzanotte, brindisi contro il femminicidio e ogni forma di violenza e fasci di mimose per tutte le donne. Presenti molti rappresentanti dei Media che hanno portato il proprio contributo professionale ed hanno espresso il proprio consenso per l’importante iniziativa.
La convention è proseguita con altre degustazioni di deliziosi dolci, fiumi di bollicine, musica live e dance.