I bambini adorano stare all’aria aperta, amano la natura e sono affascinati dagli animali. Per far vivere loro un’esperienza autentica, abbandonate l’idea dello zoo e dei parchi tematici. Portarli a vedere gli animali nei loro habitat è un’esperienza che non ha prezzo. L’ideale è quindi organizzare un viaggio in famiglia verso una destinazione che vi consenta di ammirare la fauna locale. Vediamo quali sono le tre mete ideali per le famiglie su cui cominciare a ragionare aspettando che si possa tornare a viaggiare liberamente.

Australia: la terra di canguri, koala e wombat

L’Australia si sa, conta innumerevoli specie animali autoctone, ma sapevate che solo qui vivono mammiferi di tutte e tre le categorie esistenti, placentati, marsupiali e monotremi? Tra i primi, per esempio, c’è il dingo, un cane selvatico che vive in tutta la nazione, esclusa la Tasmania e che purtroppo ora è a rischio estinzione. In Australia abitano numerosi marsupiali, tra cui troviamo i famosissimi canguri e koala che sono diventati nell’immaginario collettivo il simbolo del continente. Altri sono meno famosi, come il wallaby, che assomiglia al canguro, ma è più piccolo. Che dire del wombat? Un marsupiale buffo, tozzo e dal temperamento imprevedibile. I monotremi sono i mammiferi che depongono le uova, come l’ornitorinco, caratterizzato da becco d’anatra e piedi palmati. A ben vedere si tratta di un vero paradiso per gli amanti della natura. Data la lontananza, però, conviene pianificare tutto in anticipo, prenotando il volo per tempo e informandosi bene sulle modalità d’ingresso. Per fortuna oggi la tecnologia ci semplifica la vita: basta inoltrare la richiesta online per ottenere un visto, anche d’affari, per l’Australia su portali come auvisa.org che danno un riscontro in tempi rapidi. Un altro aspetto di cui tenere conto prima di partire è la grande differenza di fuso orario, che potrebbe causare qualche piccolo problemino a grandi e piccini.

Sudafrica: tutta la magia della savana

Patria di maestosi felini e temuti predatori, di grandi erbivori e affascinanti specie acquatiche, il Sudafrica è uno dei paesi più ricchi in biodiversità. Qui, per esempio, vivono tutti i Big Five: leone, elefante, bufalo, rinoceronte e leopardo. Animali giganteschi, pericolosi e difficili da cacciare, tanto da renderli un trofeo. Big Five Game è infatti il nome della competizione di caccia di cui talvolta sono ancora vittime. I safari organizzati nelle riserve naturali sono il modo migliore per vedere gli animali in libertà. Oltre ai big five, il Kruger National Park, esteso per 20.000 km² a nord del paese, accoglie giraffe, zebre e specie meno note ma suggestive come la faraona mitrata, una sorta di gallina gigante dal piumaggio nero-grigio e il collo blu. In Sudafrica sono di casa anche pinguini, balene e squali bianchi. Poco distante da Cape Town, Boulders Beach è la dimora di una numerosa colonia di pinguini africani, alti appena 70 cm. Sempre lungo la costa di Cape Town, ad Hermanus, da luglio ad ottobre con un po’ di fortuna si possono avvistare le balene, mentre la Walker Bay ospita una delle maggiori comunità di squali bianchi. Lo shark cage diving è il modo migliore per vederli da vicino, esperienza adatta solo agli adulti più coraggiosi! Il Sudafrica ha il vantaggio non essere troppo distante e di essere quindi particolarmente adatto per una vacanza con i bambini.

Costa Rica: un paradiso terrestre

Il paese vanta la maggiore densità al mondo di animali per chilometro quadrato. Sulle sponde del Mar dei Caraibi e del Pacifico, da febbraio a ottobre nidificano le tartarughe marine e nelle foreste pluviali vivono alcune delle specie più belle del pianeta, come il giaguaro, schivo e abilissimo a mimetizzarsi, quindi assai difficile da avvistare. Altra specie autoctona è il tucano carenato: si distingue per il becco arcobaleno e il muso giallo con punta scarlatta. Il bradipo, dalla proverbiale lentezza, è uno dei simboli del paese, dove ha sede l’unico centro al mondo per la cura dei piccoli bradipi orfani. Infine, è utile sapere che la Costa Rica è un paese molto pacifico a differenza della maggior parte degli stati limitrofi e i suoi abitanti sono estremamente amichevoli e ospitali. Queste caratteristiche sommate tra loro rendono la Costa Rica la meta più sicura di tutta l’America centrale.

A proposito dell'autore

Post correlati