Nella nostra regione da ieri si possono visitare i musei, con un’interessante proposta: ovvero l’ingresso gratuito per festeggiare l’evento di riapertura. L’iniziativa, promossa dalla direttrice dei Musei della Campania Marta Ragozzino, d’intesa con il direttore generale Massimo Osanna, interesserà non solo i musei, ma anche i siti archeologici di cui la Campania è ricca. Per garantire la sicurezza degli utenti, le visite saranno contingentate, distanziate e con obbligo di mascherina, nel rispetto delle norme anti Covid. Un’iniziativa, spiega Marta Ragozzino, per “Riavvicinare ai luoghi della cultura le comunità locali che stanno vivendo la grande sofferenza provocata dalla pandemia. L’idea – ha aggiunto – è quella di fare un piccolo dono ai concittadini, permettendo loro l’accesso gratuito nei musei che riaprono le loro porte in massima sicurezza, con visite contingentate, distanziate, naturalmente con obbligo di mascherina“.

Ecco la lista dei musei a ingresso zero:

Napoli: Castel Sant’Elmo, Certosa e Museo di San Martino, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes (da martedì 19);

Capri: Certosa di San Giacomo;

Santa Maria Capua Vetere: Museo archeologico dell’antica Capua e all’Anfiteatro campano;

Pontecagnano: Museo archeologico nazionale;

Padula: Certosa di San Lorenzo;

Benevento: Teatro romano;

Dalla stessa data riapriranno anche i musei e siti già ordinariamente ad ingresso gratuito:

Napoli: Villa Floridiana;

Nola: Museo storico archeologico;

Piano di Sorrento (da martedì 19): Museo archeologico territoriale della Penisola sorrentina “Georges Vallet”

Teano: Museo archeologico di Teanum Sidicinum;

Alife: Museo archeologico dell’antica Allifae;

Maddaloni: Museo archeologico di Calatia;

Sarno: Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno;

Eboli: Museo archeologico nazionale di Eboli e della media Valle del Sele;

Atripalda: Museo del Palazzo della Dogana dei Grani;

A giorni riapriranno al pubblico anche il Museo Novecento a Napoli a Castel Sant’Elmo e il Museo Duca di Martina nella Villa Floridiana. Musei e siti archeologici saranno aperti al pubblico dal lunedì al venerdì, con esclusione dei weekend e dei giorni festivi, secondo le disposizioni del DPCM 14 gennaio 2021. Maggiori informazioni e aggiornamenti sugli orari di apertura e sulle modalità di prenotazione online, sono disponibili sul sito web istituzionale, polomusealecampania.beniculturali.it, sul sito MiBACT, beniculturali.it e sui canali social dei musei.