Il Vasto, quartiere nato dopo il Risanamento, che ha dato i natali ad artisti come Vincenzo De Crescenzo autore della celebre canzone Luna Rossa, al cantante Eduardo De Crescenzo (nipote di Vincenzo), ad E. A. Mario, tra i più celebri autori della canzone napoletana, nato in una bottega di Vico Tutti I Santi, al noto batterista Gegè Di Giacomo, ed al cantante Peppino Gagliardi, ebbe origine grazie all’attuazione delle leggi che prevedevano un’espansione verso la zona orientale della città.

Le abitazioni, prevalentemente di carattere popolare, sono state realizzate dalla Società del Risanamento, dalle cooperative dei ferrovieri e da privati. Il rione del Vasto, fu costruito a ridosso della stazione centrale, l’etimologia del nome si pensa risalga alla corruzione della parola guasto. Ma il quartiere, che vanta un numero cospicuo di chiese erette all’inizio del Novecento oltre al Distretto Militare di Napoli, è anche conosciuto con il nome di “Vicaria” (Vicaria nova) che viene dal tribunale vicereale sito in via dei Tribunali, già via della Vicaria, che diede poi il nome all’intero quartiere che si estendeva verso est. La parte più antica quella della “Vicaria vecchia” tuttavia rimane nel quartiere San Lorenzo.

Tra le curiosità legate all’area vale la pena ricordare che nel film “Napoli Milionaria“, che racconta le difficoltà di sopravvivenza dei napoletani durante la seconda guerra mondiale, il quartiere dove vivevano i protagonisti era proprio Vasto.