giovedì 27 marzo 2014

Caro Millimetroemezzo,
la tua presenza, anche se millimetrica inizia a farsi sentire. Lo stomaco si contorce, mi provoca dolori e fastidi. No, non preoccuparti, niente di grave. Il mio corpo si prepara ad accogliere la danza della natura e il ballerino sei tu.
Tutti parlano di possibili nausee, ma io non so proprio come definirla. Fatico a digerire qualsiasi cosa, anche una caramella. Ma tutto questo non limita sicuramente la mia felicità, la nostra felicità.
Oggi è il compleanno di tuo nonno Toi. Lui è ancora ignaro, lo sono tutti qui a casa dei nonni. So che sarebbe un bel regalo per lui, anzi, alla fine del pranzo lo chiede spudoratamente: un nipotino.
Tranquillo nonno, a breve diremo anche a te che il nipotino è già in viaggio.
Oggi partecipi al tuo primo spettacolo teatrale. E’ un monologo comico-drammatico sulla violenza sulle donne. Lo so, come primo spettacolo forse è un po’ forte e per niente adatto ai minori di 14 anni, figuriamoci per te che sei ancora alla sesta settimana A.N. (Avanti Nascita). Ma purtroppo questo mondo che presto andrai a conoscere è pieno non solo di cose belle (come per es. la felicità di cui ogni tanto ti parlo) ma anche di cose brutte, e talvolta brutte brutte. La violenza è una di queste. Ma per ora non preoccuparti, da questo monologo prendi solo ciò che ti trasmette di bello, la leggerezza iniziale e i racconti simpatici della prima parte. Poi addormentati e continua a lottare con l’agnello del pranzo che non fa altro che salire e scendere.

millimetroemezzo.blogspot.it

Appuntamento a domani alle ore 22.oo per la prossima puntata.

Vi ricordiamo che troverete tutte le puntate nella rubrica LifeStyle, sezione Millimetroemezzo.