Aperta sabato 3 la mostra contemporanea di fotografia, pittura e fumetti

Ripartito alla grande, dopo la chiusura causata dal Covid_19, con la mostra fotografica del maestro Luciano Ferrara, come vi abbiamo raccontato in questo articolo https://www.napoliflash24.it/il-pio-monte-della-misericordia-riparte-da-luciano-ferrara/, il Pio Monte della Misericordia riprende la sua missione di dare spazio ai giovani e meno conosciuti artisti, con la mostra Contemporanea. Artisti al Monte iniziata sabato 3 ottobre. I talenti, le cui opere saranno esposte fino al 22 novembre prossimo, sono il pittore Luca Impinto, il fotografo Massimo De Carlo e il fumettista Germano Massenzio. Questa triplice mostra sarà la prima di un progetto, ideato e curato dal responsabile dei progetti culturali Maurizio Burale (che ci parla della mostra nell’intervista in basso), che l’antica istituzione napoletana ha ideato per dare spazio agli artisti che, per motivi vari, non hanno avuto molte opportunità per esporre la propria arte. Ogni due mesi si alterneranno varie arti, dalla scultura all’arte digitale, dal cinema al mosaico, che verranno esposte in diverse delle antiche sale dell’edificio. In questa prima mostra i fumetti di Germano Massenzio saranno visibili nel nuovo spazio esterno chiamato Fronte strada, le pitture di Luca Impinto le potrete ammirare sulla Scala della Misericordia, mentre le foto di Massimo De Carlo saranno esposte nella Sala delle Assemblee. I tre artisti riceveranno il benvenuto di Luciano Ferrara, primo degli ospiti illustri che terranno a battesimo ogni nuova mostra che sarà composta sempre da 8 opere per ogni autore, questo per non perdere mai di vista, né tradire, lo scopo benefico che da sempre contraddistingue lo spirito di questa istituzione: 7 sono le opere di misericordia, come ci ricorda il meraviglioso capolavoro di Caravaggio esposto nella Cappella dell’edificio, mentre il +1 rappresenta l’opportunità che viene data a questi artisti di esporre le proprie opere.

Abbiamo fortemente voluto questa iniziativa dedicata all’impegno e alla passione di tanti artisti giovani e non, lontani da gallerie, accademie e musei. – dichiara il Soprintendente del Pio Monte Cavaliere del Lavoro Alessandro Pasca di Magliano In linea con la missione del Pio Monte della Misericordia, desideriamo aprire le porte e donare un’occasione a coloro che non riescono ad avere spazi per esprimere la propria arte e vedere realizzato e allestito il proprio lavoro. Dopo i primi passi nell’elaborazione del progetto, ci siamo resi conto che avremmo voluto offrire agli artisti anche la grande opportunità di confrontarsi con un “maestro”. Ringraziamo Luciano Ferrara che ha accettato con entusiasmo il nostro invito a sostenere questa nuova avventura”. Il maestro della fotografia a sua volta afferma: “Sono felice di poter inaugurare questa nuova iniziativa del Pio Monte, che come sempre tende una mano a chi ne ha bisogno. In questa occasione si tratta di dare l’opportunità a chi non l’ha avuta, di mostrare il proprio talento e avere finalmente uno spazio per raccontare la propria arte. Un’occasione in “+”, come il +1 dell’opera che presentano. Con l’augurio che possa essere di buon auspicio per la loro futura carriera e visibilità”. E ora lasciamo la parola ai tre artisti che espongono, i quali ci parlano di loro e delle loro opere in questa breve intervista video. Ricordiamo che la mostra è aperta dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 18.00 e la domenica dalle 9.00 alle 14, e che, ovviamente, oltre all’esposizione temporanea, potrete visitare anche le centinaia di capolavori della vasta collezione del Pio Monte della Misericordia, dal meraviglioso Caravaggio nella Cappella, ai tanti quadri di Maestri come Battistello Caracciolo e Luca Giordano, solo per citarne due.