Fino all’11 settembre 2018  il Parco Sommerso della Gaiola ospiterà i vincitori del corso/concorso “Giovani della Campania per l’Europa – Diritti, Ambiente, Dieta mediterranea, Agricoltura”, ragazzi provenienti da quattro istituti scolastici campani  che seguiranno lo staff del Parco, in una sorta di “shadowing”, nelle varie attività di ricerca, tutela e divulgazione scientifica che si svolgono quotidianamente in oltre gli studenti campani svolgeranno uno specifico percorso formativo alla scoperta dell’universo marino attraverso “laboratori didattici, osservazioni al microscopio, immersione in diretta 3D sui fondali del Parco e attività di snorkeling”.

Il concorso, promosso dall’assessorato alle politiche giovanili della Regione Campania, ha lo scopo di sollecitare la creatività e il talento dei giovani e il consolidamento dei valori dell’Europa sulle tre tematiche fulcro di quest’iniziativa: diritti, ambiente, dieta mediterranea e agricoltura.

La scelta per “quest’esperienza sul campo” è ricaduta quest’anno sul Parco Sommerso della Gaiola quale esempio di recupero e valorizzazione del patrimonio naturalistico e culturale in Campania. Quest’area, diventò area marina protetta nel 2002, quando si trovava in un profondo stato di degrado e abbandono, ed è stato solo grazie al lavoro del Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus, insieme alla Soprintendenza archeologica di Napoli, che il patrimonio di quest’area di fantastiche bellezze naturali è divenuta oggi un luogo fonte di attività di ricerca, educazione ambientale, ed una meta turistica con differenti itinerari di visite guidate.