VOTO 10: a ROBERTO DONADONI. Se Cassano fa faville,se i ducali fanno 5 vittorie di fila in trasferta e vincono l’ultima 4-2 a Meazza con i rossoneri, se nel girone di ritorno meglio del Parma ha fatto solo la Juventus ed ormai le partite senza sconfitte sono salite a 16,beh gran parte del merito è da attribuire al canuto mister bergamasco. Li merita tutti questi elogi dopo tante ed ingiuste critiche in carriera. Alla grande Mister!

VOTO 9: al pirata MORGAN DE SANCTIS. Lunedì sera dopo la vittoria del Napoli a Torino, i giallorossi avevano l’obbligo e l’ansia della vittoria. Bene ,missione compiuta e grande merito al 37enne estremo difensore giallorosso, protagonista di alcuni interventi a dir poco prodigiosi che hanno negato all’Udinese il meritato pareggio. Highlander.

VOTO 8: a GIACOMO BONAVENTURA, detto Jack. Il calciatore sempre menzionato troppo poco dai media è diventato ormai pronto per il grande salto. Unisce ad una qualità non da poco un rendimento costante di grande quantità e generosità. Per chi volesse fare un affare….

VOTO 7: al cuore del SASSUOLO. I neroverdi ultimi in classifica e sotto di un gol all’intervallo contro il Catania nello scontro diretto sembravano ormai già con un piede e mezzo nella cadetteria. Invece nella ripresa con grande impeto ed immenso orgoglio hanno recuperato e travolto gli etnei lasciando agli stessi l’ultima posizione in classifica. Per Di Francesco e i suoi non è ancora detta l’ultima….

VOTO 6: all’INTER delle ultime settimane. Anche a Verona una bella e autoritaria vittoria, la squadra sembra aver finalmente cambiato marcia. Ma da una società cone l’Inter questa è appena la normalità. I tifosi si aspettano di proseguire questo trend, l’Europa,anche se quella non delle grandissime, è a portata di mano. L’Inter non può fallire!

VOTO 5: al CAGLIARI. Le vicissitudini societarie probabilmente stanno distraendo un pò la squadra e questo potrebbe essere un alibi. Ma questo rendimento altalenante rischia di compromettere la permanenza nella massima serie nonostante i 6 punti di vantaggio sulla terz’ultima. Caro Cagliari,svegliati!

VOTO 4: al BOLOGNA CALCIO. Tanto tuonò che piovve verrebbe da dire. Questi sono i risultati di un mercato asfittico e di una attività gestionale alquanto discutibile. Sconfitta nello scontro diretto con il Livorno e terzultimo posto che se finisse così il campionato  vorrebbe significare retrocessione. E per una piazza del genere è triste.

VOTO 3: al MILAN . Seedorf ci sta capendo poco o nulla e a questo punto è a rischio anche la sua posizione per la prossima stagione. Una squadra senza idee, con zero mordente e una qualità imbarazzante. Contro il Parma anche il grande Kaká sembra aver abdicato definitivamente. Urgono idee ed investimenti.

VOTO 2: al CATANIA di Maran. Sarà scritto nelle stelle ma quest’anno credo ci sia poco da fare per gli etnei. Nonostante delle ottime individualità la squadra alla prima difficoltà si scioglie come neve al sole. Con il Sassuolo chiudere in vantaggio il primo tempo non è bastato. A questo punto credo che solo un miracolo possa salvare il Catania.

VOTO 1: a molti tra GIORNALISTI e COMMENTATORI delle reti televisive. Sempre più di parte, ormai sembra abbiano assunto una impostazione da autentici ultras mascherati. Dove è finito il caro e vecchio giornalismo? Che tristezza!

VOTO 0: alla LEGA e a chiunque abbia contribuito a far sì che il campionato italiano diventasse un autentico spezzatino. Giorni ed orari incomprensibili ed improponibili. Noi facciamo il tifo per il calcio che fu. Chiamateci inguaribili romantici…