VOTO 10: al NAPOLI di Rafa Benitez che chiude una settimana d’oro; vittoria d’autorità e senza molta fatica in quel di Cagliari dopo la vittoria netta contro la Fiorentina e quella stratosferica di Europa League in casa del Wolfsburg. 10 gol fatti ed 1 solo subito, certo è che se gli azzurri continuano così…

VOTO 9: alla JUVENTUS tritatutto di questo campionato; i bianconeri si avviano verso il quarto tricolore consecutivo, 15 punti di vantaggio sulle due romane seconde e sabato nello scontro diretto vittoria in scioltezza proprio contro la Lazio e testa verso l’incontro che può valere l’accesso alle semifinali di Champions!

VOTO 8: a TEVEZ, leader indiscusso della squadra bianconera ed anche primo nella classifica marcatori del campionato. L’argentino anche sabato decisivo con il gol che ha sbloccato la gara a favore della Juventus risulta sempre decisivo. Ago della bilancia!

VOTO 7: al blitz del VERONA sul campo della Fiorentina nel posticipo di lunedì sera. I ragazzi di Mandorlini approfittano della scarsa concentrazione dei viola con la testa alla gara di ritorno in Europa e dei tanti cambi di Montella per ottenere una vittoria prestigiosa ma che soprattutto garantisce la quasi certezza della salvezza.

VOTO 6: al PALERMO che dopo aver espugnato il Friuli domenica scorsa tornano finalmente alla vittoria tra le mura amiche, vittoria che mancava dal 14 febbraio contro il Napoli. Meglio tardi che mai…

VOTO 5: alla SAMPDORIA di Sinisa Mihajlovic che sabato pomeriggio non sfrutta il turno favorevole e resta al palo contro il Cesena che impone lo 0-0 a Marassi. Intanto il Napoli cambia passo e domenica aspetta i blucerchiati al San Paolo; si prospettano tempi duri…

VOTO 4: alla FIORENTINA che riesce a fare anche peggio dei doriani e perde in casa contro il non irresistibile Verona perdendo di vista il quarto posto. La testa era rivolta alla sfida di giovedì contro la Dinamo Kiev, l’obiettivo è la semifinale di Europa League: almeno, che non fallisca quello!

VOTO 3: alla tristezza andata in scena nel derby domenicale INTER-MILAN; molti, ricordando i bei tempi andati, hanno pianto a dirotto, altri hanno dormito per tutto il tempo, per la gioia delle mogli che hanno cambiato canale e puntato sulla fiction. Malinconoia, cantava Masini…

VOTO 2: alla CLASSE ARBITRALE ITALIANA; non staremo qui ad elencare gli errori delle giacche nere ma guardando le gare di campionato abbiamo notato una palese inadeguatezza nel ricoprire il ruolo. Mancanza di personalità, incoerenza, incapacità oggettiva, sudditanza lampante, chi ne ha più ne metta. Siamo basiti e delusi! Chi è bravo, ovviamente, si salva da solo…

VOTO 1: all’aggressione di quegli PSEUDO-TIFOSI o meglio teppisti che a Cagliari, due giorni prima della gara contro il Napoli, hanno aggredito i calciatori sardi presso il campo d’allenamento. Inutile manifestazione che non ha nulla a che vedere con lo sport. Ma di cosa stiamo a parlare?…

VOTO 0: al solito becero atteggiamento del POPOLO GIALLOROSSO che ha persino contestato ed insultato palesemente il presidente americano Pallotta, reo di aver pronunciato qualche frase contro quegli striscioni scandalosi mostrati nella partita contro il Napoli.Sembra che a Roma si divertano a mostrare sempre il peggio di loro, in un Paese allo sbando possiamo dire che in questo momento la città è la degna capitale. C’era una volta la civiltà romana…