VOTO 10: a FEDERICO MATTIELLO, 19enne centrocampista del Chievo in prestito dalla Juventus. Il talentuoso calciatore toscano, considerato un predestinato dagli addetti ai lavori, ha subito un gravissimo infortunio domenica in uno scontro di gioco con il rude centrocampista della Roma Nainggolan. Già operato, starà fuori per parecchi mesi e la speranza è quella che il ragazzo possa tornare a giocare senza strascichi che ne possano pregiudicare il naturale movimento articolare. Al giovane Federico gli auguri da parte di tutto il mondo dello sport e non solo.

VOTO 9: allo straripante ruolino della LAZIO di Pioli che dopo il roboante 4-0 inflitto alla Fiorentina raggiunge la terza posizione in coabitazione con il Napoli. Nelle ultime quattro gare di campionato altrettante vittorie per i biancocelesti che possono vantare un’invidiabile condizione psico-fisica.

VOTO 8: ad un habitué della nostra rubrica, il fenomeno francese della Juventus PAUL POGBA, che in una gara non brillante per la sua squadra e decisamente sottotono dal punto di vista personale, riesce, quando mancano meno di 10 minuti alla fine della gara interna col Sassuolo, a trovare una prodezza che vale la vittoria per i bianconeri. Che giocatore!

VOTO 7: alla pantera camerunense della Sampdoria che sabato pomeriggio ha siglato il primo gol con la maglia blucerchiata, ovvero il grande campione SAMUEL ETO’O. L’ attaccante ex Barcellona,Inter e Chelsea fa sognare Genova tanto che la Samp ha addirittura messo nel mirino la terza posizione occupata da Lazio e Napoli distante soltanto quattro punti. Sognare non costa nulla…

VOTO 6: alla prestazione decisamente apprezzabile del PARMA, che con una situazione assurda in essere, una società fantasma ed una posizione di classifica da fanalino di coda, riesce a conquistare un pareggio interno con l’Atalanta,squadra in lotta per la salvezza. Non c’è che dire, regolarità del campionato salvaguardata con tanto onore. In attesa di nuovi sviluppi…

VOTO 5: al NAPOLI di Rafa Benitez. Gioca 70 minuti da urlo, annichilendo l’avversario(Inter), costruendo decine di palle-gol e pervenendo al doppio vantaggio dimostrando una forza d’urto da prima della classe. Poi un black-out incomprensibile con crescente timore ed un rocambolesco pari subito nei minuti finali. La Roma si è fermata ma il Napoli non ne approfitta, il secondo posto sembra stregato.

VOTO 4: all’ennesima figuraccia del MILAN targato Inzaghi. Poteva rilanciarsi sabato sera ma anche battere il Verona a San Siro di questi tempi sembra una missione improba e così non si va oltre il pari. Berlusconi qualche mese fa con la sua proverbiale positività aveva prospettato addirittura un rilancio in chiave terzo posto; noi pensiamo che sia meglio facesse attenzione alle squadre che precede, non si sa mai…

VOTO 3: alla FIORENTINA scesa in campo all’Olimpico nella sfida per la rincorsa al terzo posto contro la Lazio. Non è uno scandalo perdere a Roma ma c’è modo e modo; quattro gol subiti ed una preoccupante inconsistenza dopo un periodo brillante che aveva fatto ben sperare i tifosi. Viola da dimenticare…

VOTO 2: alla breve e triste storia di GIANFRANCO ZOLA alla guida del Cagliari. Subentrato a Zeman, “Magic box” aveva avuto un avvio promettente, ma le ultime disastrose apparizioni(1 punto nelle ultime 6 gare) hanno sancito l’esonero dell’ex numero 10 di Napoli,Parma,Chelsea e Cagliari. Sarà per la prossima…

VOTO 1: all’antipatica ed indegna TELENOVELA tra il Calcio Napoli e le reti televisive che si occupano di calcio. Dispetti e lamentele reciproche; il Napoli lamenta un giudizio troppo parziale negli interventi dei cronisti e opinionisti mentre le tivu considerano il comportamento di Benitez e società partenopea irrispettoso e di scarso stile. Ne riusciremo a venire fuori?

VOTO 0: al COMPORTAMENTO DELLA RAI(televisione e radio) che si è permessa di lamentarsi del troppo clamore sollevato nella città di Napoli per le presunte cronache di parte nelle sfide degli azzurri. Allora noi che ci siamo sempre distinti per obiettività e per la scelta di non fomentare nessuna polemica eccessiva, allegheremo la radiocronaca di Radio Rai; non commentiamo ma precisiamo che era Lazio-Napoli(anch’essa squadra italiana) e non Lazio-Burundi(!). A chi ascolta l’ardua sentenza…

Clicca qui per ascoltare il commento:    http://youtu.be/utNJdJQ3qqI

 

A proposito dell'autore

Marco Silva

Post correlati