“Qui ci sono 20 anni di abbandono e di problemi che si sono stratificati. Cercherò di fare una due giorni a Napoli, per incontrare con tavoli singoli tutte queste categorie”. Con queste parole oggi il ministro del Lavoro Luigi Di Maio si è espresso a margine di un incontro a Napoli con i giovani avvocati, in riferimento alle vertenze che interessano, tra gli altri, gli Lsu, i lavoratori dell’azienda di trasporto Ctp, i lavoratori dello Sprar di Caserta, con cui ha avuto in mattinata un breve confronto.

“Solo nel mondo degli Lsu – ha spiegato Di Maio – ci saranno dieci vertenze diverse, per non parlare di tuti gli altri problemi, di Fca, e alle altre realtà produttive. Quindi il mio impegno è di portare qui a Napoli i tecnici del ministero del Lavoro, dello Sviluppo economico, è affrontare insieme una ad una queste vertenze. Mi si chiede di risolvere in pochi mesi, entro la legge di bilancio dimenticanze o noncuranze di 20 anni, come i Consorzi di bacino. Ce la metterò tutta – ha poi concluso Di Maio – ed è per questo che ho scelto il ministero del Lavoro’’.

A proposito dell'autore

redazione

Post correlati