Scene da un laboratorio”, il docu-film di Luigi Barletta, realizzato da alcuni allievi dell’Isis Casanova di Napoli, indirizzo Audiovisivo, è in nomination nella sezione School alla 10 Edizione del Social World Film Festival. Il documentario riproduce sul grande schermo il mondo degli adolescenti attraverso frammenti di un laboratorio teatrale scolastico e filmati girati direttamente dagli allievi coinvolti. La pellicola tratta scene di vita quotidiana in un contesto assolutamente naturale e veritiero in cui i ragazzi si raccontano in prima persona senza filtri o maschere. Il  film che non parla dei giovani, bensì fa parlare i giovani è realizzato nell’ambito del Piano Nazionale  Cinema per la Scuola-MIUR MIBAC-Attività A4-Vision Fuori Luogo-I Progetti delle e per le scuole .Progetto: Luoghi di visioni-Dietro la Maschera e vanta l’impegno fattivo con Luigi Barletta  di Paolo Serra e Fabio Pacelli,  mentre le musiche sono di Antonio Stefanelli e Francesco Basile, le riprese di Adriano Natale, il suono di Daniele Spigola, il montaggio di Andrea Nobili, la progettazione e la produzione by Chiara Cimini, il coordinamento di progetto è ad opera di Francesco Corato e la Dirigente Scolastica è l’attivissima  Professoressa Palmira Masillo (in foto con Giuseppe Alessio Nuzzo, patron del Social World Film Fest.). L’opera è stata proiettata, in pieno Festival, mercoledì 7 ottobre nella sala De Filippo del Complesso Monumentale SS Trinità e Paradiso di Vico Equense ed ha visto la partecipazione molto motivata degli allievi del Casanova, protagonisti del Progetto, accompagnati dai professori Pacelli e Cimini e dalla Dirigente Scolastica Masillo. Gli studenti, nella circostanza, hanno avuto anche l’opportunità di essere coinvolti in una serie di attività molto stimolanti per il loro percorso didattico-formativo legate al mondo dell’ audiovisivo quali: la visita al Museo del Cinema, la Web-radio sulle tematiche di cinema e sociali del Festival, la proiezione di cortometraggi della Selezione Focus  con incontro e dibattito con i relativi autori, registi e attori, in veste di giurati ufficiali chiamati a votare i migliori cortometraggi visionati. Tutte le iniziative si sono svolte nella massima sicurezza e nel rigido rispetto delle Regole in tema Covid-19