Il design e l’arredamento italiano in Cina

Riparte l’italia in campo di design, ma stavolta con un piccolo cambiamento in quanto a farla da scenario è il paese più popoloso del modo: la Cina, più precisamente la città di Shangai, che in questi ultimi anni  si è trasformata nel centro culturale del design  e dell’ innovazione, portando un valore aggiuto di circa 30 milioni di euro e un innalzamento del pil che per adesso corrisponde al 12% . Il consolato generale d’Italia  in collaborazione  con l’agenzia governativa ‘Shanghai Unesco Creative City Promotion Office’ ha colto l’opportunità  d’inaugurare il 10 ottobre ”La mostra degli architetti italiani a Shangai e nella Cina orientale”, L’obiettivo prefissato  è ovviamente quello di promuovere il settore dell’arredamento e del design italiano, e questo sarà possibile con l’esposizione  di nuovi progetti innovativi di 20 studi d’architettura presenti in Cina orientale.

Alessia Della Torre