Nella seduta di lunedì 30 marzo la Giunta Comunale, su proposta del Vicesindaco con delega al Bilancio Enrico Panini e dell’Assessora alle Politiche Sociali e al Lavoro Monica Buonanno, ha approvato la delibera che istituisce il fondo di solidarietàIl Cuore di Napoli“. Con questa delibera si è realizzato un impegno preso dal sindaco De Magistris la scorsa settimana: l’istituzione di un fondo di supporto, per garantire i beni di prima necessità ai cittadini del Comune di Napoli senza reddito o con un reddito perso a causa dei provvedimenti restrittivi per il contenimento dell’epidemia.

Il Fondo dispone di un credito di partenza di 1 milione di euro, prelevato dal fondo di riserva delle casse del Comune di Napoli, ma è possibile parteciparvi con donazioni spontanee di singoli cittadini o soggetti collettivi, da effettuare tramite versamenti sul conto bancario dedicato aperto dall’Amministrazione presso la filiale di Napoli Toledo della Banca Intesa. La Protezione civile nazionale, inoltre, nell’ambito di un progetto che riguarda tutti i comuni, ha stanziato per la città di Napoli 7 milioni e 300 mila euro, da aggiungersi alla dotazione di partenza.

Gli idonei possono accedere al fondo con la compilazione del modulo disponibile online o nei CAF convenzionati. Il Comune sta lavorando affinché la verifica dei requisiti ed il riconoscimento dell’aiuto avvengano in brevissimo tempo: dopodiché ciascun beneficiario potrà acquistare beni di prima necessità presso i punti vendita convenzionati con il Comune, ai quali sarà richiesto di applicare forti scontistiche.
Così il Vicesindaco Panini e l’Assessora Buonanno: “con questa decisione i cittadini napoletani avranno uno strumento ulteriore per dimostrare il grande cuore e l’indole solidale che più li appartiene e tanti concittadini saranno meno esposti alla crisi. L’Amministrazione è vicina a chi sta vivendo maggiormente una crisi imprevista ed inaspettata ed è consapevole di essere supportata da una moltitudine di persone che hanno una forte volontà di aiutare il prossimo.”

Il sindaco De Magistris tuttavia, specifica che “la città considera lo stanziamento governativo come un primissimo intervento da rimpinguare rapidamente perché le esigenze sono enormi. Per questa ragione il beneficio in generi alimentari di prima necessità riguarda un intervento di tre settimane, poi bisogna andare oltre.”

Tutte le informazioni relative alle modalità d’accesso al fondo, ai requisiti necessari e alle donazioni sono disponibili sul sito del Comune di Napoli al link http://www.comune.napoli.it/il-cuore-di-Napoli.
Disponibile, inoltre, il numero telefonico di assistenza 0817955555.