Venerdì 29 novembre, più di sessanta associazioni, scuole, sindacati e fondazioni alla presenza del Cardinale Sepe, si incontreranno in assemblea pubblica al teatro Trianon Viviani e poi in corteo, in sostegno dell’organizzazione Assogioca (Associazione gioventù cattolica) con sede nel quartiere Mercato.

Presidio di legalità in un luogo dove la criminalità cerca di farsi strada, l’associazione si occupa di minori a rischio. La sua sede, di proprietà comunale, è stata lambita da un incendio doloso appiccato ai locali adiacenti il 22 ottobre scorso; quindi ulteriormente danneggiata e derubata il 9 novembre da una sedicente “Baby camorra”. Il 14
novembre, ancòra, alcuni ragazzini, armati di pistole ad aria compressa e incappucciati, hanno seminato all’esterno il panico tra i passanti.

È proprio in risposta a questi gravi atti di devastazione e intimidazione da parte di bande giovanili, che hanno colpito la sede dell’Assogioca, che il mondo delle associazioni, della scuola e della cultura ha aderito all’appuntamento di “Fuoco amico“,  il cui titolo è stato ideato dal regista Daniele Iodice. L’iniziativa è stata promossa da Assogioca, il Teatro Trianon Viviani e gli istituti comprensivi Campo del Moricino del Mercato e Adelaide Ristori di Forcella.

L’incontro inizierà alle 10, nel Teatro Trianon Viviani, con un’assemblea  pubblica che discuterà sul monitoraggio del disagio giovanile e la necessità di risposte condivise agli episodi di devianza. Seguirà un corteo di solidarietà da piazza Vincenzo Calenda fino a piazza Mercato, dove, davanti alla porta bruciata di Assogioca, gli allievi delle scuole di Forcella e del Mercato bruceranno simbolicamente i loro pensieri negativi.

Anche il cardinale Crescenzio Sepe ha aderito a “Fuoco amico”, insieme alle altre associazioni, scuole, sindacati e fondazioni che parteciperanno con la seconda municipalità (Mercato – Pendino).

In una lunga lettera a Gianfranco Wurzburger, presidente di Assogioca,  il cardinale stesso esprime «grande apprezzamento per l’iniziativa che, lungi dall’essere un evento di protesta e di condanna nei confronti di quanti praticano comportamenti sbagliati e delinquenziali, vuole indicare, viceversa, la strada del ben-essere e
della civile convivenza, assumendo una connotazione conciliante, formativa, serena ed esemplare» scrive il cardinale.

«Apprezzo molto il lavoro e gli sforzi che fate Voi di Assogioca e pari apprezzamento esprimo per le tante Organizzazioni, gli Enti, le Scuole
che hanno scelto di scendere in piazza con Voi di mettersi al Vostro fianco per dimostrare che il bene esiste ed è maggioranza, che insieme si può realizzare il cambiamento, dicendo e dimostrando che un’alternativa alla strada esiste e che a Napoli non esistono soltanto le baby gang e che nessun ragazzo è da considerare perduto» ha concluso Sepe Nella sua lettera.

Al momento hanno aderito:

1.     Asso.Gio.Ca. – Associazione gioventù cattolica

2.     istituto comprensivo Campo del Moricino

3.     istituto comprensivo Adelaide Ristori

4.     fondazione Trianon Viviani

5.     Arcidiocesi di Napoli

6.     Municipalità 2 – Avvocata, Montecalvario, Mercato, Pendino,
Porto, san Giuseppe

7.     Ad alta voce

8.     Agesci

9.     Agora

10.   l’Altra Napoli onlus

11.   associazione Amici di Carlo Fulvio Velardi onlus

12.   associazione di promozione sociale Amici di PeterPan

13.   consorzio Antiche botteghe tessili

14.   Articolo 21

15.   consulta delle Associazioni e delle Organizzazioni di volontariato
della Municipalità 2

16.   Avog – Associazione volontariato guanelliano

17.   fondazione Banco di Napoli

18.   associazione Bersaglieri

19.   Blue tiger (gruppo storico di tifosi del calcio)

20.   consorzio Borgo orefici

21.   Cisl – Confederazione italiana sindacati lavoratori, Napoli

22.   associazione Cittadini contro le mafie e la corruzione

23.   Csi – Centro sportivo italiano, Napoli

24.   Csv – Centro di servizio per il volontariato, Napoli

25.   augustissima compagnia della Disciplina della santa Croce

26.   associazione Annalisa Durante

27.   fondazione Eduardo De Filippo

28.   coordinamento campano dei Familiari delle vittime innocenti

29.   Federconsumatori

30.   Fiab Napoli Cicloverdi

31.   Figli in famiglia

32.   associazione i Figlioli di santa Maria di Loreto

33.   Flc – Federazione lavoratori della conoscenza / Cgil –
Confederazione generale italiana del lavoro, Napoli

34.   f.pl. – Femminile plurale

35.   Fondazione di comunità del Centro storico di Napoli

36.   Fuci – Federazione universitaria cattolica italiana

37.   consorzio Gaia florum floricoltori campani

38.   Legambiente parco letterario Vesuvio onlus

39.   Libera Campania

40.   Libreria del cinema e del teatro

41.   sala eventi Madalù

42.   associazione di promozione sociale Manallart

43.   Mcl – Movimento cristiano lavoratori

44.   associazione Musica è vita

45.   NomoΣ movimento forense

46.   Obiettivo Napoli

47.   Parteneapolis cooperativa sociale

48.   Pastorale giovanile

49.   fondazione Polis

50.   comitato Portosalvo

51.   ProNoiEmotion

52.   Proodos – consorzio di cooperative sociali

53.   Prospet – Promozione spettacolo

54.   associazione Samb & Diop

55.   Smartlet – Saperi e media applicati risorse territoriali
letteratura e turismo

56.   Sos amici

57.   Sugc – Sindacato unitario giornalisti della Campania

58.   i Teatrini

59.   Teatro pubblico campano

60.   Uil Campania

61.   Uilcom – Unione italiana lavoratori della comunicazione,
Campania / Uil – Unione italiana del lavoro

62.   Verdi ambiente e società onlus

63.   associazione Giuseppe Veropalumbo

64.   le Viole di Partenope associazione di promozione sociale

65.   associazione Virgo Maria