La salute dall’orto alla tavola 

Le diverse modalità di preparazione dei prodotti vegetali orto-frutticoli , dal prodotto crudo alla cottura più estrema “la frittura” ne determinano il fine…mettiti alla prova!

Falsi miti a Tavola  

Prima di introdurci nel campo dell’alimentazione quale colazione pranzo e cena… sfatiamo qualche mito.
Nel cambio di stagione uno dei problemi che più frequentemente vengono messi in evidenza sono causati dalla ritenzione. La ritenzione detta anche cellulite, gonfiore alle gambe, pelle a buccia d’arancia, implica di scegliere alimenti capaci da un lato di mobilizzare l’acqua che si accumula nei tessuti e dall’altro di migliorare il lavoro degli organi. Bere acqua in modo esagerato non risolve il problema anzi spesso può aggravare e peggiorarlo, meglio agevolare il lavoro del rene con alimenti che favoriscono l’eliminazione di sali che trattengono i liquidi nell’organismo. 
Cosa non mangiare? 
Evitiamo con cura tutti gli alimenti che aggravano la funzione renale come carne di manzo, funghi, bietole, spinaci cotti, troppi pomodori e formaggi stagionati… preferire sicuramente del riso e patate alla pasta perché non contengono glutine ma non pensate che siano meno zuccherini ma solo non contenenti glutine che ha un’azione antidiuretica. Tra la frutta sono poco indicate macedonie, pere, albicocche, prugne e ciliegie.
 
Tra i Falsi magri abbiamo il famoso minestrone
non è una buona strategia anticellulite quella di mangiare il minestrone perché conserva i sali di tutte le verdure che bollendo, si aggregano i cristalli capaci di trattenere acqua nell’organismo e difficili da eliminare attraverso i reni, il minestrone invece è un ottimo integratore di sali minerali e sarà di grande aiuto dopo una brutta influenza se hai perso qualche chilo o dopo un allenamento pesante.
 
Il famoso piatto pomodoro e mozzarella:
ebbene sì la Caprese provoca ritenzione e rallenta il metabolismo, in effetti è un piatto tipico dell’isola di Capri destinato a chi lavorava sotto il sole per trattenere liquidi e fornire energia; i sali del pomodoro infatti, in associazione con quelli del formaggio, non riescono ad essere eliminati bene dal corpo attraverso i reni; la mozzarella con i suoi grassi rallenta l’attività del fegato e della tiroide: è quindi utile questa preparazione in caso di sudorazione profusa o negli atleti dopo un’attività intensa ma non ahimé per un pranzo veloce.
 
Così anche la carne ai ferri: apparentemente un’innocua fettina cotta velocemente, regina di tutte le diete, può peggiorare la ritenzione idrica; che fare, proviamo ad associare le proteine di carne e pesce a belle 
quantità di verdure crude e un frutto diuretico che facilita il lavoro del rene, l’organo che elimina i sali e l’acqua in eccesso.
 
Possiamo così provare a comporre insieme  un menù drenante:
due uova strapazzate,  
due cipolle arrosto 
oppure cetrioli conditi, 
una patata al cartoccio condita poi, una volta raffreddata, 
olio e sale
e delle fragole oppure una bella fetta di melone giallo.
Come funzionano gli alimenti: 
le uova sicuramente agevolano l’eliminazione dei liquidi perché sono proteine che non sovraccaricano la funzione renale, stimolano il metabolismo e il fegato. Queste potrebbero essere proposte strapazzate. La cipolla che è un alimento drenante e diuretico per eccellenza contiene sostanze solforose antibatteriche, responsabili dell’odore che la caratterizzano, proviamo ad aggiungere alle insalate o aggiungiamo dei cetrioli; questi hanno un’azione drenante, disinibente e depurativo. Le patate invece che sono prive di glutine a differenza della pasta favoriscono l’allontanamento dei liquidi, ma bisogna ricordarsi che non sono delle verdure e sostituiscono in pieno un primo piatto di carboidrati. Le fragole invece ricche di acqua sostanze antiossidanti amiche dei vasi sanguigni e del cuore hanno pochi zuccheri, e sono dissetanti mangiate da sole o nelle insalate; vanno non associate ad altri frutti per esplicare il loro maggiore  effetto diuretico.

Di Patrizia Pellegrini Naturopata

Bioterapia Nutrizionale®

➡Per INFO , domande e curiosità potete contattare la naturopata:

☎ 3339995532
💌mail.patriziapellegrini@gmail.com
🌐 www.patriziapellegrini.com