La città ieri sera è stata illuminata da centinaia di fiaccole e lampeggianti delle volanti accesi, dalle preghiere dei napoletani che hanno voluto ricordare Pierluigi Rotta e Matteo Demenego. Centinaia di cittadini, tra loro anche il questore di Napoli, Alessandro Giuliano in memoria dei due giovani agenti poco più che trentenni, che hanno perso la vita in servizio. Nel pomeriggio a Pozzuoli, città di cui era originario l’agente Rotta, la Polizia Municipale ha onorato la sua memoria sostando per un minuto a sirene spiegate davanti alla sede del commissariato della Polizia di Stato. 

I corpi dei due poliziotti si trovano ora a Trieste, dove la famiglie attendono l’autopsia e poi il ritorno a casa, per l’ultimo saluto. Commovente lo strazio di Valentina, la fidanzata dell’agente Rotta, che in un lungo post su facebook ha voluto salutare l’amore della sua vita:

Ti voglio ricordare così amore mio,
Felice e sorridente.
Mi hai cambiato la vita e hai continuato a farlo giorno dopo giorno…
Ti hanno portato via da me, ma tu vivi in me, tu sei parte di me!!
Ti amo e ti amerò per sempre.
Mi prenderò io cura dei nostri gatti, della nostra casa, ma tu promettimi che ti prenderai cura di me, dei nostri gatti, della tua famiglia e di tutte le persone che ti amano!
Nulla avrà senso senza di te, ma so che tu ci sei per me, come ci sei sempre stato.

La vita ti ha portato via da me troppo, troppo presto. Avevamo così tanti progetti in serbo per noi, una casa, un figlio e il matrimonio. Ma purtroppo il destino ha deciso così, come ha deciso di farci incontrare e di renderci la vita bellissima insieme, come mai ci era successo.

Lo so, non leggerai mai queste parole, ma so che ci sei e so anche che in questo momento starai ridendo di me che piango per ogni cosa.

Ma tu non sei una cosa, tu sei tutta la mia vita! Sempre!

Ciao vita mia… La mia scimmietta🌟