La polizia ha identificato 10 persone, ritenute protagoniste del lancio di sacchetti di immondizia nei confronti del governatore Vincenzo De Luca. L’episodio, lo ricordiamo, è avvenuto nel corso della visita del Governatore ad Aversa, nel casertano, del 30 novembre scorso.

Si tratta di attivisti del movimento Stop Biocidio, che su facebook aveva rivendicato la paternità del gesto. Era stato lo stesso De Luca, qualche giorno più tardi, a recarsi in Questura a Napoli per denunciare l’accaduto, e nell’occasione aveva ricordato uno striscione esposto dai manifestanti, simile ad uno mostrato nel febbraio 2018 a Pozzuoli, nel corso di una visita in cui De Luca era stato contestato a suon di sacchetti.

I poliziotti del Commissariato di Aversa hanno identificato i responsabili attraverso le telecamere di videosorveglianza piazzate all’esterno del Municipio, dove e’ avvenuta la manifestazione di protesta. Diversi i reati ipotizzati nell’informativa inviata alla Procura di Napoli Nord, tra cui anche la resistenza a pubblico ufficiale.