Ammettiamolo: quanto ci emozioniamo quando vediamo spuntare i primi germogli, oppure quando cogliamo le insalatine da noi coltivate oppure i pomodorini da mangiare al volo, noi figli delle città, degli anni delle urbanizzazioni feroci, degli anni in cui non ci si vantava di avere un pezzetto di terra, anzi… ci si vergognava, noi figli dei figli della guerra, quando l’Italia aveva una cultura contadina ed era meglio…tutto questo ci ha portato a meravigliarci della natura.

sacche insalata

Finalmente da qualche anno le cose stanno cambiando e nessuno,quasi,rinuncia ad una modesta piantina di pomodorini su un balcone.Però non tutti sanno che si può pensare in grande anche su un balconcino 🙂

Innanzi tutto sarebbe tutto a km 0 quindi via libera a verdure fresche di stagione, in inverno si seminano cicoria,valeriana,ravanelli  che crescono anche con poca luce.

Pensate che potreste anche coltivare su un davanzale, per coloro che non hanno il balcone: per esempio le insalate a radice corta, o i cavolfiori ornamentali,in primavera le fragoline di bosco in vaso sono uno spettacolo, personalmente le mescolo con le lavande, rosso e viola trovo sia bellissimo.

lanterne

E per chi invece ama le scelte indoor vede innanzi a sé una strada spianata: la stagionalità viene superata, non abbiamo il problema della temperatura e si può piantare qualsiasi cosa durante tutto l’anno: lavande, aromatiche, fragole, zucchine, lattuga, la luce?… se non ne avete superiamo il problema: esistono delle lampade in grado di fornire luce in abbondanza come ad esempio BULBO in vendita su bulbolight.com che consuma veramente pochissimo.

L’autunno e l’inverno devono essere preparati e dobbiamo contribuire affinché diano il meglio di sé: tutto deve essere curato, perché un nostro sguardo si poserà lì…alla ricerca di un fremito, di un gesto, e non vogliamo incontrare un vaso vuoto, o peggio con sterpaglia…

   Musica consigliata

la vostra psico-terra-peuta

🙂

edwigemormile.com