Anche quest’anno il Villammare Festival Film&Friends ha ottenuto riscontri positivi da parte di esperti nel settore cinematografico per il successo ottenuto della sua diciannovesima edizione che si è svolta in questi giorni, nonostante le difficoltà causate dal Covid. Il pubblico di Villammare e non solo ha potuto assistere ad un grande evento organizzato dal Patron Alessandro Cocorullo, dall’Associazione Villammare Film Festival-Golfo di Policastro del Comune di Vibonati, con il supporto di 105 Tv e sotto la direzione artistica di Andrea Axel Nobile. In molti sono accorsi nella piccola cittadina del Cilento per applaudire gli ospiti presenti durante le serate premiati da una giuria di qualità. Tra questi l’attore Ernesto Mahieux che ha ricevuto il Premio alla carriera, Viviana Cangiano componente del duo Ebbanesis che si sono esibite il 25 agosto. A lei, il premio miglior attrice per il film “Il ladro di cardellini”; Fabio Troiano premiato come miglior attore per “Nati 2 volte”), Nathalie Caldonazzo (miglior attrice premio 105tv per il corto “I want you” di Claudio Masin), Massimiliano Varrese, arrivato a Villammare insieme alla sua compagna Valentina Melis protagonisti del film “Affittasi vita”. A lui il premio speciale SETTIMANALE ORA, consegnato dall’attrice Chiara ContiGianni Parisi (Premio miglior attore non protagonista per il film “Mai per sempre” di Fabio Massa),  Yuliya Mayarchuk (miglior attrice non protagonista per il film “Il ladro dei cardellini”), menzione a Eva Henger (ospite dell’ultima serata) esercenti cinematografici campani per il corto “Il postino sogna due volte”. Premio Rotary a “’A livella de’ creature” di Pierfrancesco e Angelo Borruto.

Per il premio miglior sceneggiatura ex aequo vince il premio Mai per sempre di Fabio Massa e Nati 2 volte”  di Pierluigi di Lallo. Per la colonna sonora vince Il ladro di cardellini di Carlo Luglio per l’originalità e la difficoltà di fondere musica, canzoni e canto dei cardellini coerentemente alla storia. Per la migliore regia Affittasi vita scritto e diretto da Stefano Usardi. Vince il premio per il miglior film Il ladro di cardellini di Carlo Luglio. 

Per il miglior cortometraggio al primo posto è stato premiato Dis-play scritto e diretto da Roberto Calebrese e Tito Laurenti, al secondo posto Mia sorella di Saverio Cappiello e al terzo postoPizza boys scritto e diretto da Gianluca Zonta. Menzione speciale soggetto originale al corto “Nell’orso” di Lilian Sassanelli e “La inevitable muerte del cangrejo” di Ahcitz Azcona.

Tra i film premiati dalla casa di Produzione e di Distribuzione Shinema di Dina Ariniello e Nicola Guarino spicca il mediometraggio Quarantine  di Valerio Di Lorenzo interpretato da Francesca Olia, girato durante la quarantena e di genere grottesco, racconta la paranoia di una aspirante attrice.