Sannio e Irpinia protagonisti del calendario sui prodotti tipici della Campania. Pagine fotografiche in cui mela annurca, porcini e formaggi si sposano con le alici di Portici e affiancano la produzione editoriale della casa editrice di Avellino e Benevento che compie 34 anni di vita.
Il calendario, promosso da Unci Agroalimentare, ha come sfondo diverse location campane, dal golfo di Napoli alla costiera cilentana fino alle zone interne, dedicato alla valorizzazione dei prodotti tipici locali. Pagine di vita presentate dalla sede di Durazzano che vogliono essere un auspicio post covid, su cui figuranti in abiti storici di Greci e Savignano, si alternano a pescatori, agricoltori del Fortore e allevatori al pascolo. In copertina, tra i tanti, c’è il modello Marco Florean che ha prestato gratuitamente la sua immagine in abiti di massaro di campo.

Il calendario 2021, girato nei luoghi più belli dell’entroterra campano, ci lancia un messaggio che oggi spesso viene poco considerato: dare spazio all’italianità.
L’obiettivo è rilanciare comparti di agricoltura, agroalimentare, pesca, partendo dai giovani delle nostre terre.