Gran parte degli individui soggetti a malattie cardiovascolari arrivano a tale condizione patologica a causa di ipercolesterolemia trascurata. Alte concentrazioni di colesterolo nel sangue e per un lasso temporale molto ampio, infatti, possono portare a patologie cardiache quali, per esempio, infarto o ictus.

Resta però importante effettuare una distinzione tra colesterolo LDL e colesterolo HDL. Il primo, conosciuto anche come colesterolo cattivo, è costituito da lipoproteine a bassa densità e, qualora superi il livello di 99 mg/dL, può portare a dei grossi rischi per la salute.

Ma ecco subito una buona notizia: prevenire il colesterolo alto è possibile e si può fare partendo dalla tavola, eliminando tutti quei cibi considerati dannosi per l’organismo, e coadiuvando il regime alimentare con Danacol, bevanda funzionale di Danone arricchita di steroli vegetali. Test clinici hanno dimostrato che l’assunzione di Danacol su base quotidiana, a seguito del pasto principale, in abbinamento a dieta corretta e ad una buona attività fisica, permette una naturale riduzione del colesterolo cattivo presente nel sangue.

Ma quali sono gli alimenti assolutamente NO per la prevenzione del colesterolo? Andiamo a vedere quelli più dannosi per la salute.

Salumi: eccetto bresaola, arrosto di tacchino e di pollo

I salumi sono buoni, buonissimi, ma per il colesterolo sono il male. A parte bresaola, arrosto di tacchino e di pollo, unici concessi, tutto il resto dovrebbe essere completamente eliminato. Volendo è possibile, solo ogni tanto, concedersi qualche fettina di prosciutto cotto o crudo, avendo però cura di eliminare il grasso visibile in eccesso. Da evitare assolutamente salame, coppa, pancetta, lardo e prodotti particolarmente ricchi di grassi.

Grassi animali addio

Altri cibi ricchi di colesterolo sono il burro, la panna e tutti i prodotti caseari non scremati. Tutti questi contengono una quantità molto elevata di colesterolo e sono molto calorici, ecco perché se consumati in eccesso possono dare il via ad una serie di disturbi legati all’ipercolesterolemia.

Altri cibi assolutamente da evitare per la lotta al colesterolo

Salumi e grassi animali a parte, ci sono altri alimenti che è consigliato eliminare per chi soffre di colesterolo alto o desidera prevenire i disturbi legati a questa condizione clinica. Tra gli altri, vediamo:

  • tuorlo d’uovo e derivati;
  • frattaglie animali come cervello e fegato;
  • caffè in grandi quantità e bevande superalcoliche in generale;
  • latticini prodotti con latte intero;
  • cereali raffinati;
  • zuccheri semplici.

La prevenzione del colesterolo richiede certamente alcune rinunce, ma nulla di così drastico. Inoltre, grazie al guadagno in termini di salute possiamo dire che eliminare alcuni cibi, seppur buoni, dalle nostre tavole è un gioco che vale certo la candela.